Jeff Kaplan, il game director di Overwatch, ha condiviso in un video alcuni dei principali cambiamenti che ci saranno nella seconda stagione che inizierà a settembre.

Sarà modificato lo skill rating, che verrà portato da 1-100 a 1-5000. Con il nuovo sistema i giocatori otterranno ricompense sulla base del livello raggiunto nel corso dell’evento.

“La cosa interessante dei livelli che stiamo per mettere a punto è che in alcuni di questi non si verrà estromessi. Ad eccezione dei due tier più elevati – che sono Maestro e Gran Maestro – tutti gli altri livelli, una volta raggiunti nel corso della stagione, permetteranno di rimanere in quella categoria anche se il vostro skill rating dovesse scendere al di sotto di quello richiesto per accedere. Non vogliamo avere quella sensazione debilitante che i giocatori provano quando perdono qualcosa nel gioco.”

A quanto pare le ricompense terranno conto del più alto livello che ogni giocatore è stato in grado di perseguire. Quando si raggiungeranno i gradi più elevati, l’inattività prolungata porterà a perdere 50 punti skill ogni giorno, portando l’utente al limite minimo previsto per quella categoria.

Altri cambiamenti sono previsti per la modalità conquista: dopo la cattura del punto A, saranno assegnati altri 30 secondi, mentre il tempo previsto per l’ultimo tentativo verrà ridotto a un solo minuto. Questi cambiamenti saranno applicati anche alla modalità Trasporto e a quella Ibrida.

Inoltre si dovranno giocare almeno 50 partite nell’arco di una stagione per poter essere inseriti nella top 500. In questo modo si eviterà che i giocatori con pochi match andati a buon fine vadano comunque a collocarsi ai piani alti delle leaderboard.

Ana Amari Overwatch 3