Il Time Magazine ha premiato il PlayStation VR come una delle migliori invenzioni del 2016. Infatti, nonostante sia uscito da poco e non si sia ancora ben consolidato nel mercato videoludico, la periferica di Sony costituisce l’alternativa più accessibile nel panorama dei visori della realtà virtuale, tra i quali ricordiamo soprattutto l’HTC Vive e l’Oculus Rift. Di seguito riportiamo il commento della rivista: “In genere bisogna spendere migliaia di dollari, non solo per il visore ma anche per un computer potente abbastanza da supportarlo. PlayStation VR, di contro, è disegnato per lavorare con una console che milioni di persone già possiedono, PlayStation 4.”

PlayStation VR