Enslaved Perle Nascoste 1
Il titolo di questa rubrica con cadenza bi-settimanale lascia presagire cosa quest’appuntamento fisso ci riserverà.
Ebbene sì, da oggi voglio inaugurare un appuntamento bi-settimanale in cui tratterò un argomento specifico che sono i giochi passati in sordina o per meglio dire snobbati dalla massa.
Sono centinaia i titoli che, seppur con un potenziale niente male,non sono stati accolti dal pubblico come si dovrebbe, questo a causa probabilmente di una campagna di marketing sbagliata o per colpa di una finestra di lancio non azzeccata.
Dopo questa premessa vorrei incominciare proprio da un titolo a me molto caro.

Enslaved Perle Nascoste 2

Enslaved: Odissey to the West

Enslaved è un Action in terza persona prodotto da Ninja Theory e rilasciato prima su PS3 e Xbox 360 nel 2010 poi rimasterizzato in versione Pc nel 2013.
Enslaved: Odissey to the West è un ottimo action con meccaniche tendenti al platform, impersoneremo un vagabondo di nome Monkey, schiavo in un astronave presidiata da mech, all’improvviso riesce a fuggire grazie ad una misteriosa ragazza, la trama di Enslaved si apre proprio con questa scena, ci accorgeremo di li a poco che il titolo è ambientato in un futuro post-apocalittico.
Per non svelare altro della storia posso solo annunciarvi che, oltre a non essere banale, è veramente ben fatta ed a tratti supera la media qualitativa a cui siamo stati abituati dalla scorsa generazione videoludica.
Fin da subito ci accorgeremo della spettacolarità del titolo e dalla grafica veramente ben fatta, i modelli sono ottimi, le texture ben realizzate e le animazioni fluide, insomma il comparto tecnico è forse uno tra i migliori mosso dall’Unreal Engine 3, modificato pesantemente per migliorare la qualità grafica generale.
Il comparto sonoro è più che buono anche se non è stupefacente il doppiaggio.
Enslaved è un titolo decisamente fuori dal comune, prende alcune meccaniche di gameplay da DMC e le amalgama con delle fasi platform ben riuscite e nel mezzo c’è tempo pure per dei tempi “morti”, in cui non faremo altro che camminare in mezzo alle macerie della città mente ascoltiamo i due personaggi scambiarsi battute.
Il gioco dei Ninja Theory è stato un titolo veramente troppo snobbato, non mi vergogno di dire che è uno dei migliori Action disponibili sul mercato e che probabilmente all’epoca, se avessi dovuto recensirlo, gli avrei dato un bel nove.
Altro incentivo che avete per comprarlo è il costo ormai irrisorio del titolo.
Sono sicuro che almeno gli amanti degli Action non possono non apprezzare quest’opera e ritengo che pure gli amanti della storia all’interno di un videogioco e che considerano esso un mezzo per trasmettere emozioni ameranno questo titolo.
All’inizio vi ho detto che Enslaved è a me molto caro, proprio perché l’ho trovato in un cestone il giorno in cui presi la PS3 e visto che avevo speso 300 euro per acquistare la console, presi un gioco a caso per testare che il lettore funzionasse e trovai questo a me allora sconosciuto e lo pagai 4,99 euro.

Enslaved Perle Nascoste 4

Conclusioni

Ricapitolando Enslaved: Odissey To The West è un ottimo Action in terza persona con inclinazioni platform, un must-have per tutti gli amanti del genere che purtroppo non ha riscosso il successo che si meritava e le dovute attenzioni. Enslaved: Odissey To The West è un esempio (come molti altri titoli che tratteremo in questa rubrica) di quanto la fama di un titolo e i dati di vendite non siano sempre sinonimo di effettiva qualità del prodotto.