Tramite un’intervista a Game Informer, il presidente di Naughty Dog, Evan Wells, ha confermato che oltre a The Last of Us Part II il team di sviluppo sta lavorando solamente al DLC di Uncharted: The Lost Legacy.

“Non pianifichiamo le cose con grande anticipo, fare un gioco è un lavoro duro, dunque ci focalizziamo sul portare avanti prima di tutto quello su cui si sta già lavorando”.

Wells continua dicendo: “Non abbiamo un grande piano sul continuare a serializzare o creare più storie secondarie, siamo emozionati dell’opportunità di approfondire la storia di Chloe e proporre il ritorno di un personaggio amato dai giocatori con una storia interessante, è un’opportunità per portare a termine queste cose ma senza un piano grandioso su qualsiasi cosa”.

“la divisione in due gruppi è stata fatta anche all’epoca del primo The Last of Us, stavamo cercando di costruire due staff completi, quello che siamo finiti per avere è qualcosa come un team e un quarto, forse un team e un terzo, a seconda del momento”.