A seguito dell’annuncio ufficiale delle caratteristiche tecniche di Xbox Scorpio si sono susseguite le ipotesi di diversi analisti, come quella avanzata da Michael Patcher, in merito al possibile prezzo della nuova console di casa Microsoft.

Una nuova ipotesi è stata da poco lanciata da Lewis Ward, analista di IDC, che ha dichiarato:

“Ho stimato che l’hardware base costerà circa 650 dollari. Quindi, se Microsoft vuole avere un qualche margine sulla vendita dell’hardware, Scorpio dovrà costare almeno 700 dollari o più. Se guardiamo all’Alienware Aurora, che è un PC VR-ready, costa circa 1.000 dollari. Credo che Scorpio costerà meno, ma quanto meno è impossibile stabilirlo.”

Il prezzo ipotizzato da Ward è certamente in linea con quanto dichiarato tempo fa da Microsoft, ovvero che Scorpio sarebbe un “prodotto premium”, ma risulta davvero difficile credere che Microsoft possa competere efficacemente nel mercato console con un prezzo così elevato. Inoltre, un prezzo così alto potrebbe allontanare anche quel segmento di mercato composto da chi vorrebbe un hardware potente come quello di un PC da gioco ma che non vuole (o non può) spendere troppo.