Ormai sì è capito, il Team Ninja ama creare titoli estremamente difficili anche grazie ad un combat system prima di Ninja Gaiden e ora di Ni-Oh estremamente complesso e tecnico, Fumihiko Yasuda ha recentemente rilasciato delle dichiarazioni riguardanti la propria creatura Ni-Oh spiegando il perché di una così elevata difficoltà di gioco.
Ecco le dichiarazione del game director Yasuda:
Abbiamo vari approcci nel nostro sistema di testing. Vi posso dire che uno di questi criteri prevede di combattere un boss in assenza di armatura. Se il tester è in grado di batterlo, allora significa che il gioco è bilanciato. Negli stage più ardui è sufficiente che ci sia qualcuno in grado di passare oltre. Il gioco è stato pensato per essere difficile“, ha spiegato Yasuda, aggiungendo che le informazioni legate ai personaggi saranno svelate a poco a poco, in relazione alle interazioni e ai comportamenti mantenuti dal giocatore.

Ci sarà un’enciclopedia dettagliata su entrambi i personaggi e gli Yokai. Stiamo anche cercando di incorporare questi fattori nel gameplay. Perché se ci pensate, William Adams venne in Giappone senza conoscere nulla. Quindi qualsiasi cosa gli è sconosciuta e misteriosa. Stiamo provando a inserirla offrendo questi dettagli in modo graduale, tramite le azioni del giocatore. Qualora si decida di combattere un personaggio si otterranno informazioni“.
NiOh 2