In questi giorni stanno emergendo diversi dati interessanti a riguardo della celebre piattaforma dedicata al gaming creata da Valve: Steam. Basandosi sui dati raccolti dal servizio Steam Spy, il programmatore Sergey Galyonkin ha provato a fare una stima delle spese degli utenti derivanti dall’acquisto di giochi completi (non DLC e spese su titoli che abbracciano il modello free-to-play). Si parla di circa 3,5 miliardi di dollari che sono andati a rimpinguare le tasche di Gabe e soci, un numero niente male ma impreciso se si considera che Steam Spy è nato ad aprile del 205 e, soprattutto, non tiene traccia di acquisti indiretti (retail o altri distributori online).

A questo numero, che ribadisce ancora una volta l’importanza economica del PC gaming, se ne aggiunge un altro che riguarda il numero di giocatori che contemporaneamente usufruivano della piattaforma di Valve. Steam ha infranto un altro record facendo registrare 12.332.504 utenti online in contemporanea, il dato risale al 3 dicembre e se confrontiamo il record dell’anno scorso dello stesso periodo (si parlava di 8,5 milioni di utenti), appare chiaro che il servizio di Valve sia in continua crescita.

steam logo