Microsoft: Windows 10 non vuole competere con Steam

Microsoft aveva già provato in passato, in maniera fallimentare, di introdurre su PC un sistema integrato dedicato al gaming: Games for Windows Live. In pochi hanno apprezzato il servizio e Microsoft ha riferito di recente che non vorrà ritentare l’esperimento con Windows 10, la società di Redmond continuerà a supportare il servizio Steam e lavorerà sulle DirectX 12.

Durante un’intervista a PC Gamer Krvin Unangst, senior director del settore PC gaming di Microsoft ha detto:

Non abbiamo intenzione di competere con Steam, anzi, vogliamo che il successo di Steam aumenti ancora, hanno fatto grandi cose per gli utenti PC con l’unificazione dello store. vogliamo comunque che col tempo sempre più sviluppatori vengano sul nostro store oltre a Steam? Assolutamente. La competizione è una cosa positiva? Assolutamente. Ma il nostro obiettivo al momento è non fare nulla che non sia di supporto a Steam e fare in modo che funzioni nel miglior modo possibile su Windows 10.

Windows 10