L’originale Beyond Good & Evil era un gioco davvero bello, tuttavia i limiti tecnologici dell’epoca hanno costretto gli sviluppatori a tagliare alcune cose, che invece potrebbero ritornare nel seguito. Michel Ancel ci parla di come le macchine attuali permetteranno di introdurre nuove caratteristiche, queste sono le sue parole:

“In teoria anche nel primo Beyond Good & Evil avremmo dovuto mettere i viaggi nello spazio e altre cose di questo genere, ma al tempo stesso eravamo costretti a rispettare certi limiti. La cosa davvero esaltante è che le piattaforme di oggi sono veramente potenti, la quantità di memoria disponibile ci permette di realizzare cose che prima non avremmo potuto fare. Certe meccaniche presenti funzionano proprio grazie agli strumenti a nostra disposizione.”

beyond-good-evil-2