Ci siamo, l’E3 2016 è alle porte, la consueta kermesse losangelina ci fa sempre stare sulle spine in attesa di nuovi annunci e sorpresone, nonostante al giorno d’oggi quasi tutto venga svelato settimane, se non mesi, prima dell’evento. Dobbiamo dire che, nonostante l’E3 sia una fiera quasi “inutile”, l’atmosfera che si respira a pochi giorni dall’apertura è qualcosa di cui sentiremo la mancanza, sempre se le voci riguardanti un ridimensionamento o addirittura della cancellazione si riveleranno vere. Sono altri tempi, e lo dimostra anche la volontà di Electronic Arts di fare qualcosa di differente: non più la consueta conferenza, ma un vero e proprio evento in grande stile che si terrà in contemporanea da Londra e Los Angeles. Sarà proprio la società californiana ad aprire le danze il 12 giugno alle ore 22:00 italiane con l’EA Play, vediamo insieme quali giochi possiamo aspettarci.

Il piatto forte: Mass Effect: Andromeda

Mass Effect: Andromeda è stato annunciato ben un anno fa, da allora le notizie hanno davvero latitato. Sappiamo che tornerà preponderante la componente esplorativa (rientreremo a bordo del mitico Mako) e che il “comandante” avrà a disposizione nuovi mezzi, come ad esempio un jetpack. Il quadro generale resta comunque molto nebuloso e siamo timorosi che BioWare intraprenda la strada di Dragon Age: Inquisition e si focalizzi troppo sulle attività secondarie, riprendendo il disequilibrio strutturale che caratterizzava il primo Mass Effect. Si è parlato di Strike Missions in salsa strategica e colonie da difendere, insomma cose che se non dosate potrebbero trasformarsi in un pot pourri di elementi difficile da amalgamare a dovere. Fortunatamente qualche giorno fa l’arcinoto insider shinobi602 ha riferito che Andromeda sarà, in tutto e per tutto, l’erede spirituale del primo Mass Effect con le dovute ricalibrature e miglioramenti. Noi lo speriamo con ardore e non vediamo l’ora di ammirare qualche sequenza di gameplay, anche solo per scoprire il periodo nel quale sarà ambientato (prima dell’invasione dei Razziatori? Dopo? Nel mentre?) e quali nuove (e vecchie) razze potremo incontrare.

Il passato e il futuro: Battlefield 1 e Titanfall 2

Sul palco dell’EA Access ci saranno (e saranno giocabili) anche Battlefield 1 e Titanfall 2. Il primo è stato già annunciato un mese fa e ha riscosso un grande successo soprattutto per la coraggiosa ambientazione proposta: la Grande Guerra. L’atmosfera non manca e lo sparatutto di DICE sembra partire da una posizione di vantaggio rispetto a Call of Duty: Infinite Warfare, il suo più grande competitor che, invece, non è stato apprezzato dal pubblico, ma bisogna ancora vedere come sarà organizzato il comparto multigiocatore, l’elemento principale dell’offerta ludica. All’evento di domenica il focus sarà posto proprio sul multiplayer, il quale dovrebbe avere molti elementi in comune con quello dei precedenti Battlefield, ma con un comparto veicoli ed armi coerente con l’epoca storica. Siamo curiosi di vedere come (e se) saranno riproposte le battaglie di logoramento vissute nelle trincee, statiche e dure, tuttavia difficilmente riproducibili ludicamente, soprattutto in un multiplayer come quello di Battlefield.
La curiosità c’è anche nei confronti di Titanfall 2, di cui però si sa molto meno. Il secondo capitolo della serie di Respawn Entertainment ha corretto il tiro dopo la parziale delusione del predecessore: il gioco sarà multipiattaforma, quindi uscirà anche su PlayStation 4, e includerà una campagna in singolo giocatore, fortemente richiesta dagli utenti. Chiaramente possiamo aspettarci enormi robottoni, corse sui muri ed armi futuristiche, che Titanfall sarebbe altrimenti.

Gli immancabili: gli sportivi di EA Sports

Se c’è una cosa che sempre vedremo negli eventi targati Electronic Arts, questi sono gli sportivi, con grande dispiacere di chi scrive. Non lo nascondo, non sono un amante del genere, tuttavia per un amante ci sarà il consueto contentino. Non può mancare FIFA 17, che a questo giro porta con se una novità di assoluto rilievo: l’Ignite Engine delle precedenti versioni è stato sostituito con il Frostbite Engine di DICE, ma solo nelle versioni PC, PlayStation 4 e Xbox One. Il boost grafico sarà accompagnato anche dall’utilizzo di nuove tecnologie di motion capture, alcuni suggeriscono addirittura la volontà di inserire una story mode, simile a quella di NBA 2K16. Inoltre ci sarà come sempre la modalità Ultimate Team con alcune feature (le Leggende?) che potrebbero essere mostrate alla conferenza Microsoft. Ma non c’è solo FIFA, quasi certamente vedremo anche un nuovo Madden NFL, NHL 17 e UFC 3.

Le sorprese

Be’ le sorprese sono quelle che ci piacciono di più e nonostante in questi anni stiano facendo di tutto per rovinarcele, l’EA Play potrebbe riservarne qualcuna. Ovviamente le voci nel sottobosco sono tante, quelle che ci sembrano più plausibili sono, però, quelle che vedrebbero il nuovo gioco di Star Wars sul palco dell’evento. Ricordiamo che è Visceral Games, con la collaborazione di Jade Raymond, ex Ubisoft, ad occuparsi del progetto, un action in terza persona con elementi da GDR. Potrebbe essere una grande notizia per gli amanti dell’universo creato da George Lucas, in attesa che Disney resusciti quello Star Wars 1313 che tanto ci aveva fatto sognare.
Il nuovo gioco di Star Wars potrebbe essere l’unica sorpresa, molti danno per certa la presenza del nuovo Need for Speed, anche se Criterion ha assicurato che non arriverà prima del prossimo anno. Si spingerà forte sul tuning come fatto dall’ultimo episodio della serie? Oppure si faranno dei passi indietro? Forse l’E3 2016 darà una risposta a queste domande.
Infine potremmo assistere alla presentazione del nuovo titolo di BioWare, emerso durante un rapporto finanziario. Le notizie sul gioco sono praticamente nulle, sappiamo solo che si tratta di un action, con moltissime probabilità una nuova IP. Anche in questo caso siamo estremamente curiosi.

Bene, tutto quello che c’era da sapere lo sapete. Ovviamente a fianco dei giochi citati all’interno degli articoli si parlerà anche dell’espansione Bespin per Star Wars: Battlefront, probabilmente di Star Wars: The Old Republic, di The Sims 4 e chi lo sa, magari anche di qualcosa che non avevamo minimamente previsto. Vi ricordiamo che l’evento EA Play si terrà domenica 12 giugno alle ore 22:00 italiane (link alla diretta). Per aggiornamenti ed articoli sull’E3 2016 seguite Gamesquare.it (potete visitare la sezione apposita). Ci si legge ragazzi!