L’aggiornamento delle rose è stato uno dei problemi di PES 16, sia per i trasferimenti del mercato estivo, sia per la scarsa frequenza di aggiornamenti avvenuti nei mesi successivi.

Monotiro Hasoda di PES Production ha fatto il punto su cosa dovremo aspettarci dalla nuova versione del simulatore calcistico firmato Konami:

“La prima cosa che abbiamo annunciato di PES 2017 riguarda la gestione degli aggiornamenti proprio per far capire al pubblico che questa è stata una grave mancanza di cui il team di sviluppo ha compreso la gravità. Siamo i primi ad essere coscienti del problema degli aggiornamenti e per questo posso assicurare che al day-one – che sarà il 15 settembre – ci sarà un corposo aggiornamento.

La frequenza degli aggiornamenti sarà settimanale”, ha precisato Manorito Hosoda, producer della serie. “Non si tratterà solamente dei trasferimenti, ma ogni variazione apportata ai calciatori in termini di statistiche e stato di forma sarà automaticamente disponibile anche nella Master League.”