La presenza di Evie nel nuovo Syndicate non è una risposta alle critiche fatte a Unity

Evie Assassin's Creed Syndicate

Come molti sapranno, è nota la recente polemica che è piovuta a Ubisoft a causa dell’assenza di personaggi femminili nella saga di Assassin’s Creed, accentuata nell’ultimo capitolo Unity.

Dunque molti critici e utenti hanno pensato che nel nuovo Syndicate, la casa francese abbia fatto tesoro delle critiche inserendo una protagonista femminile, ma arriva oggi la smentita del creative director Marc-Alexis Cote:

Evie e Jacob sono stati parte dell’esperienza del gioco fin dall’inizio. I cinici saranno cinici ed è un peccato, ma siamo stati concentrati al massimo per costruire questo gioco nel modo che volevamo e con questi due personaggi, non è una cosa fatta per il beneplacito di tutti, ma per costruire un grande gioco.