Tripwire Interactive, il team di sviluppo che si occupa di Killing Floor 2, con l’ultimo aggiornamento ha introdotto nel gioco, che attualmente si trova in fase Early Access, le microtransazioni per acquistare prodotti estetici per il proprio equipaggiamento. L’aggiornamento ha implementato anche due nuove mappe e il nuovo perk Gunslinger, ma sembra prorprio che tutto ciò non sia importante per gli utenti. Molti di quelli che lo hanno acquistato e giocano al titolo in accesso anticipato si stanno scagliano contro la software house per aver inserito contenuti acquistabili prima del rilascio ufficiale del gioco, altri invece la incolpano del fatto che i nuovi contenuti non siano sufficienti e che abbiano, invece, trovato il tempo per inserire nel gioco il Trading Floor (lo store in gioco).

Il malcontento ha generato una valanga di recensioni negative su Steam da parte degli acquirenti. In tutta questa baraonda che si è venuta a creare, il presidente di Tripwire Interactive ha riferito che stanno prendendo in considerazione i feedback degli utenti per vedere come comportarsi con i prossimi aggiornamenti. Non ci resta che attendere e vedere come si evolverà il gioco dopo questo scossone.

Killing Floor 2