Il party di Microsoft, in occasione della Game Developers Conference, ha suscitato numerose polemiche. Infatti parecchi hanno criticato la presenza di belle ballerine in tenuta da scolarette, intente ad esibirsi sui cubi, una spettacolo di sicuro non adatto a una fiera per sviluppatori e sviluppatrici (e probabilmente non adatto a qualsiasi evento).

Una di queste è Kamina Vincent, sviluppatrice presso Tin Man Games, che ha espresso il proprio punto di vista su Twitter.

Naturalmente Phil Spencer, leader di Xbox, è corso subito ai ripari scusandosi: “agli eventi organizzati da Microsoft alla GDC in questa settimana che va a concludersi, abbiamo rappresentato Xbox e la stessa Microsoft in un modo che non si allinea a quelli che sono i nostri valori. È stato inequivocabilmente sbagliato, e non lo tollereremo.”

“Sappiamo di aver deluso molte persone, e sono personalmente impegnato a fare in modo che riusciamo a mantenerci su standard più alti. Dobbiamo assicurarci che la diversità e l’inclusione siano centrali nel nostro business di tutti i giorni, e nei nostri valori chiave. Faremo di meglio in futuro.”