I Mother Base Coin di Metal Gear Solid V possono costare anche più dell’intero gioco

Le microtransazioni sono radicate nel mercato videoludico come una zecca su un cane randagio, ma se nei free-to-play queste possono essere in qualche modo giustificate, quando le vediamo applicate ad un gioco tripla A che può arrivare a costare anche 70 euro cominciamo a distruggere roba a calci. Intorno ai Mother Base Coin di Metal Gear Solid V: The Phantom Pain, punti utili per personalizzare la base per il PvP, c’è stata una chiassosa discussione tra GameSpot e Konami e oggi a riaprire vecchie ferite ci pensano i prezzi di alcuni pacchetti, davvero folli. Quelli da 3.500 e 6.000 monete, costano ben 48,95 e 79,95 dollari, il pacchetto più costoso addirittura più del gioco e anche se Konami ha ribadito che si tratta esclusivamente di acceleratori grazie ai quali chi ha poco tempo può agghindarsi per benino la Mother Base bisogna ancora valutare che impatto avranno sul gameplay.

Voi che ne pensate?

Metal gear Solid V The Phantom Pain Motherbase 6