Dopo l’annuncio di Gran Turismo Sport alla conferenza Sony della Paris Games Week alcuni non hanno compreso bene se il gioco presentato dallo stesso Yamauchi si presentasse come un seguito di Gran Turismo 6 oppure no. Per chiarire la questione Sony ha rilasciato un messaggio che spiega come il nuovo titolo di Polyphony intraprenda una strada diversa, non quella di un sequel vero e proprio. Ecco le parole di Jim Rayan, presidente della divisione europea di Sony:

Non stiamo annunciando Gran Turismo 7 adesso. Kazunori Yamauchi ha prodotto questa serie per molto tempo, credo sia ragionevole aspettarsi qualcos’altro. Non è un Prologue, ma qualcosa di più complesso. In passato l’esperienza era offline e si consumava su disco e la differenza tra i due prodotti (Prologue e un GT completo) era netta. Adesso che il gioco rappresenta un’esperienza online, questa distinzione è meno percepibile. Quindi questa sarà qualcosa di più vasto rispetto all’esperienza proposta dal Prologue. Siamo sicuri sull’uscita. A questo punto non ci sono elementi che possano far pensare che Yamauchi non sia in grado di conseguire gli obiettivi stabiliti. Ha lavorato su questo progetto fin dal lancio di Gran Turismo 6

Il nuovo Gran Turismo sarà incentrato sugli eSports e disporrà della licenza FIA, è prevista una beta nei primi mesi del 2016. Vi lasciamo alcuni scatti qui in basso.