Gli effetti della pioggia e della luce in due immagini di Need for Speed

Da quando è stato annunciato il nuovo Need for Speed ha sorpreso per la sua resa grafica, di sicuro uno degli elementi di punta del gioco di Ghost Games. Durante il Siggraph 2015, il rendering engineer Sebastien Hillaire ha rivelato alcuni dettagli in merito al rendering volumetrico su Frostbite prendendo come esempio due immagini: la prima, inedita, è tratta dal gioco e mostra un auto che gareggia sul bagnato, la seconda è una vecchia conoscenza, in quanto era stata usata per paragonare il gioco alla realtà.

Nella prima immagine si possono notare delle goccioline che cospargono l’automobile, esse saranno sensibili al movimento del veicolo e ad altri fattori (come gli urti) creando una sensazione realistica e dinamica. La seconda immagine mostra, invece, come una diversa rifrazione della luce alteri la percezione dei colori.

Need for Speed wet

 

need for speed confronto realtà e game