L’eSports producer Jack Felling e il community manager Liam “TC Octus” Ashley hanno rilasciato, durante un live straming di ieri, alcuni nuovi dettagli sulla modalità multiplayer di Gears of War 4. Ecco:

The Coalition ha riposto molta cura nella creazione dei personaggi multiplayer, privilegiando la diversificazione. A dispetto delle attese Gears of War 4 non attraverserà un periodo di beta test. E la modalità Guardiano farà il suo ritorno, mentre la modalità Wingman non sarà disponibile al lancio del gioco.

Sono stati confermati emblemi, armi, e skin esclusivi, alcuni connessi a specifici eventi, altri riferiti ai membri della community che svolgeranno azioni speciali. La Developer Playlist, inclusa nel Season Pass, è pensata per consentire agli utenti di provare contenuti per primi, ricevendo ad esempio mappe in anteprima, particolari setting o eventi speciali.

Le skin delle armi non saranno trasferibili dalla Ultimate Edition di Gears of War a Gears of War 4, ma potrebbero essere inserite nuove skin ispirate alla Ultimate Edition in futuro. Inoltre il Lancer Mark 1 non sarà più l’arma di partenza ma sarà una delle armi disponibili già al lancio. Infine le Locuste non saranno presenti nella modalità multigiocatore al lancio. I team non umani includeranno solo i DeeBee e lo Sciame, mentre quelli umani saranno composti dai COG e dagli Outcast.

Gears-of-War-4