Per il lancio di Bulletstorm: Full Clip Edition, remastered del titolo uscito inizialmente su PC; PS3 e Xbox 360, Gearbox aveva stretto una partnership con G2A, il famoso reseller di chiavi per i vari portali legati al gaming come Steam, Origin, PlayStation Network e Xbox Live, la quale prevede una Collector’s Edition del gioco in vendita esclusivamente su questo sito. Tuttavia, per migliorare la visione del sito, spesso al centro di scandali legati ad alcuni casi di truffa nei confronti degli acquirenti, Gearbox ha inviato una sorta di ultimatum a G2A: secondo la famosa software house, G2A deve rendere entro 30 giorni l’opzione Shield, ovvero la protezione da qualsiasi truffa durante la transazione, gratuita per ogni tipologia di acquisto; entro 90 giorni, deve aprire un servizio web che permetta ai vari publisher di richiedere l’immediata rimozione di chiavi fraudolente; entro 60 giorni deve avviare un servizio per la segnalazione di rivenditori fraudolenti, per risolvere eventuali problemi nel modo più veloce possibile; infine, entro 30 giorni deve migliorare il sistema di pagamento per renderlo più chiaro a tutti gli utenti.

Nel caso in cui G2A dovesse rispettare tali richieste, Gearbox sarà ancora interessata a proseguire la partnership, magari anche per la pubblicazione di titoli futuri, ma in caso contrario tale legame potrebbe essere sciolto molto rapidamente. Nel mentre, si attende una risposta da parte di G2A.

bulletstorm