Nel corso della conferenza Electronic Arts alla Gamescom 2015, DICE ha presentato la nuova modalità Fighter Squadron di Star Wars: Battlefront, lo sparatutto ambientato nell’universo di Star Wars.
Proviamo a tirare le somme su quanto visto fino ad ora tra l’E3 e la Gamescom 2015.

Star Wars Battlefront-03

Ci è piaciuto

L’impianto grafico si riconferma fuori dal comune, come già abbiamo detto durante l’E3 2015, Star Wars: Battlefront presenta un comparto grafico davvero intrigante, il tutto coronato dalle ambientazioni tipiche della saga Star Wars, ed oggi lo hanno riconfermato, mostrando dei velivoli davvero ben realizzati.

Il rispetto per il passato glorioso di Star Wars, DICE sta dimostrando di rispettare a pieno quello che è il passato di questa saga tanto amata da milioni di persone in tutto il mondo, facendo sfoggio di modelli dei personaggi, veicoli, velivoli e cockpit delle astronavi fedeli fin nei più piccoli dettagli a quelli presenti nei film.

Battaglie aeree avvincenti, nella modalità presentata, Fighter Squadron, i giocatori dovranno affrontarsi in affollate battaglie aeree, utilizzando i velivoli appartenenti alle relative fazioni schierate in campo.

Star Wars Battlefront-01

Non ci è piaciuto

Richiamo a Battlefield, anche durante l’E3 abbiamo espresso questi stessi dubbi, il gioco richiama in maniera continua Battlefield 3 e 4, con le movenze dei personaggi in prima persona e i modelli di guida che apparentemente sembrano praticamente identici a quelli già visti nell’FPS di DICE.

Poche modalità di gioco innovative, come altre cose, Star Wars: Battlefront, eredita quasi tutte le modalità che erano già presenti nella serie sparatutto di DICE, con poche reali novità. Sembra quasi che questo gioco punti più a creare un bel mondo in stile Star Wars, piuttosto che innovare il mondo degli sparatutto.