In questi giorni, coloro che sono iscritti al programma EA Access di Electronic Arts hanno già potuto mettere mano a Mass Effect: Andromeda, il nuovo capitolo della saga sviluppata da BioWare. Ciò che più ha creato scalpore sono tuttavia le (brutte) animazioni facciali dei personaggi, che hanno provocato varie polemiche in rete. A tal proposito, Ian Frazier, lead designer del titolo, ha parlato tramite Twitter di future patch del titolo, che tuttavia non ci saranno al Day One del gioco. “Avremo altre patch più avanti, ma i loro contenuti sono ancora in discussione”. Per ora, quindi, BioWare si mantiene piuttosto vaga sulla possibilità di aggiustare le animazioni facciali dei personaggi.

Mass-Effect-Andromeda