Konami ha pubblicato il changelog delle modifiche e aggiunte che saranno apportate a Metal Gear Solid V: The Phantom Pain con la patch del 6 ottobre. Lo stesso giorno arriverà anche Metal Gear Online, ma dovrà essere scaricato a parte e peserà 950MB. Sugli store PlayStation e Xbox è già scaricabile, ma non è ancora possibile giocare.

Riportiamo qui sotto l’elenco dei cambiamenti apportati dalla patch:

  • Nuove missioni “Event FOB”;
  • Il servizio di assicurazione FOB;
  • Nuove missioni esterne con delle ricompense molto più corpose;
  • Nuovi pezzi d’equipaggiamento con un grado superiore rispetto a quelli già in gioco: il settimo;
  • Ora si può sviluppare il visore notturno per il Security Team;
  • Infiltrazioni senza lasciare traccia;
  • Disponibile la riduzione dei tempi di espansione FOB;
  • Miglioramenti vari all’interfaccia di gioco;
  • Aumentati i limiti online di materiali e GMP.

Al lato di queste aggiunte, Konami ha introdotto altre microtransazioni dopo quelle relative al potenziamento della Mother Base. L’azienda giapponese ha inserito l’assicurazione FOB, grazie alla quale i giocatori verranno rimborsati dei materiali sottratti dai nemici durante le missioni FOB (sono esclusi prigionieri, i feriti e le armi nucleari). Per la prima volta l’assicurazione sarà gratuita, ma dalla seconda in poi dovrà essere pagata in MB Coins.

Chiaramente gli utenti sono infuriati, soprattutto per l’atteggiamento sibillino di Konami che non esita a lucrare su qualsiasi elemento di gioco. Voi cosa ne pensate? Dite la vostra nei commenti.

Metal-Gear-Solid-V-The-Phantom-Pain-3