Ecco come il mondo di Metal Gear Solid V reagisce alle azioni del giocatore

Il Community Manager di Konami, Rober Allen Peeler, ha svelato alcuni dettagli in merito all’influenza che ogni giocatore è in grado di esercitare sul mondo di gioco in Metal Gear Solid V: The Phantom Pain. Come ultimo capitolo della serie, la creatura di Kojima in uscita il primo settembre mette a disposizione degli utenti un mondo vasto e variabile, vediamo come può mutare:

Uno degli obiettivi principali quando ci si deve infiltrare all’interno di una base nemica è quello di tagliare le comunicazioni con l’esterno in modo da non permettere l’arrivo di rinforzi e di creare un diversivo efficace. Se i giocatori continueranno ad utilizzare certe strategie, inoltre, in nemici inizieranno ad organizzare delle contromosse.

Per esempio, nel caso in cui usaste molto i dardi tranquillanti i nemici inizieranno a indossare delle corazze e degli elmetti più spessi in modo da proteggersi da questi attacchi. Le guardie inizieranno, inoltre, a usare elicotteri e carri armati per scovarvi e trasportare rinforzi.

Metal gear Solid V The Phantom Field 2