PES era fino a due generazioni fa il re incontrastato dei titoli calcistici, ma purtroppo ha perso questa nomea nella scorsa generazione videoludica.
Con PES 2015 Konami ha però riacceso le speranze nei fan proponendo un ottimo titolo, ma che peccava purtroppo sotto il punto di vista contenutistico.
Analizziamo ora il lungo filmato rilasciato da Konami ricco di informazioni su PES 2016.

PES 2016 1

Ci è piaciuto

Graficamente sorprendente, si sa che il Fox Engine è un ottimo motore di gioco, ma questo PES 2016 sembra essere veramente eccezionale graficamente parlando, ogni minimo dettaglio è al top e i volti dei giocatori sono un qualcosa di mai visto prima.

Interfaccia grafica completamente rifatta, la nuova interfaccia di gioco è veramente sublime, moderna e adatta ad un titolo calcistico. Dà un aspetto social al gioco e enfatizza le abilità dei giocatori non solo tramite un numerino posto in alto a destro come ormai siamo abituati, ma anche mediante descrizioni personalizzate, grafici e statistiche avanzate.

Campionato Master Rivisto, era ora che in un titolo calcistico fosse considerata importante la modalità carriera, il nuovo Campionato Master sembra veramente carino e ben strutturato.

Realismo e fedeltà, ogni movimento dei giocatori è fluido e realistico, anche le esultanze, che ora sembrano personalizzate, sono fedelissime alle controparti reali, con tanto di selfie con i-phone di Francesco Totti.

PES 2016 1

Non ci piace

Licenze ancora carenti, fa male vedere che in un titolo del genere, tolta la bomba delle competizioni europee e continentali ancora esclusive, manchino diverse licenze per il campionato inglese e speriamo vivamente che sia stata aggiunta, anche non licenziata, una Bundensliga.