Il producer, Drew McCoy, di Titanfall 2 ha commentato la scelta di rilasciare i DLC in modo gratuito come una sorta di investimento sul futuro: “abbiamo bisogno della fiducia dei giocatori e loro hanno bisogno di fidarsi di noi e abbiamo fiducia che se facciamo le cose giuste – non far pagare mappe e modalità – avremo più persone disposte a investire su di noi, investire sul gioco nel suo insieme.”

Il co-fondatore di Respawn e Vince Zampella hanno ribadito la scelta, ma in modo molto più dubbioso: “Distribuiremo gratis tutte le mappe e le modalità aggiuntive non vogliamo dividere la community, vogliamo supportare il gioco con nuovi contenuti, ma non si tratta di una cosa gratuita, il supporto costa dei soldi non abbiamo ancora risolto tutto, dunque non è facile parlarne”

Titanfall 2 boxart

Condividi
Articolo precedenteUna mod porta Tracer in Street Fighter V
Articolo successivoDieci minuti di gioco per Inside
Disincantato sognatore, ama la libertà d’azione e l’esplorazione. Onnivoro consumatore, ha affinato il proprio gusto con titoli del calibro di Dishonored e BioShock, odia le etichette e la disinformazione. Approdato recentemente nel mondo della critica videoludica cerca di trasferire in tutto quello che fa un’acuta riflessione sul medium e un pizzico di fantasia, crede fermamente nella “nobilitazione” del videogioco.