Il magazine Game Informer ha svelato le caratteristiche dei dialoghi e dei pianeti presenti in Mass Effect: Andromeda. Innanzitutto è stata eliminata la contrapposizione tra lo status di “eroe” e quello di “rinnegato”, cui si sostituirà un sistema più flessibile.

In Andromeda non capiterà mai di muoversi in luoghi già noti, l’esplorazione dei pianeti avrà un ruolo importante e sarà gestita dal Nomad, una nuova versione del Mako presente nel primo Mass Effect. Il Nomad non sarà dotato di armi ma potrà essere personalizzato nell’aspetto, nella velocità e nella manovrabilità. Vi saranno mappe molto varie con aree di battaglia e condizioni meteo variabili.

Sui pianeti sarà necessario individuare una zona sicura dove atterrare con il proprio equipaggio e stabilire avamposti. Grazie a queste strutture sarà possibile effettuare rifornimenti, creare nodi per il viaggio rapido, modificare il proprio equipaggiamento e altro ancora. Durante l’esplorazione si avrà modo di incontrare relitti, artefatti e altri oggetti da analizzare, con i quali creare nuove armi o modificare quelle già in proprio possesso.

mass-effect-andromeda-n7-day-7