conferenza microsoft gcom 2014

Parte 1 a cura di GabrielKennedy47

Anche quest’anno Gamesquare.it segue per voi le conferenze della GamesCom, la fiera videoludica di Colonia, il più importante evento europeo per il mercato dei videogiochi.
Dopo una conferenza all’E3 ben gestita, Microsoft è chiamata a fare il bis in Germania per recuperare terreno nei confronti di Sony, ecco tutte le notizie della conferenza gestita da Phil Spencer.

Assassini alla riscossa

Il primo gioco chiamato ad aprire la conferenza Microsoft è stato Assassin’s Creed: Unity, è stato mostrato un breve trailer molto evocativo, ma nessuna nuovo video di gameplay, completamente assente, invece, Assassin’s Creed: Rogue il capitolo per le console della generazione precendente.

Ecco il video mostrato alla Gamescom:

Botte e calci

Dopo Unity c’è stata una breve parentesi sui titoli multipiattaforma, ed è stato annunciato che GTA V avrà la funzione di Cross-save con Xbox360, quindi i salvataggi di gioco saranno trasferibili tra le due console Microsoft.

Le luci della ribalta sono passate poi a FIFA 15, la partnership ccon Microsoft continua a viaggiare a gonfie vele, sono stati infatti annunciati contenutiesclusivi per Xbox One.

Per la modalità Ultimate Team di FIFA saranno disponibili le figurine delle leggende calcistiche, troveremo giocatori del calibro di: Pavel Nedved, Roberto Carlos, Pelè, Franco Baresi e molti altri.
Annunciato anche un bundle con FIFA per il mercato europeo.

Mondo Indie

E’ stato poi il momento del mercato indie, esattamente come la fiera losangelina di giugno, Microsoft ha dedicato un ampio spazio della propria conferenza al progetto ID@XBOX.

Tantissimi i titoli che hanno catturato la nostra attenzione: da Cuphead, titolo che sfrutta un comparto artistico che riprende fortemente lo stile dei cartoni animati del passato a Inside, titolo da toni cupi e particolari.

Degni di nota anche Smite, MOBA caratterizzato dall’abbandono della classica visuale isometrica a favora di una telecamente in terza persona, con protagonisti delle divinità; Space Engineers, che ci farà impersonare degli ingegneri con il compito di costruire delle navicelle spaziali, per poi permetterci di guidarle e difenderci dalle flotte nemiche.

Sono stati approfonditi The Escapist, dove vivremo la vita in una prigione, progettando l’evasione e SuperHot sparatutto dallo stile grafico molto minimale, caratterizzato dalla possibilità di fermare il tempo in base al movimento del personaggio.

Ecco un video con un sunto dei titoli mostrati alla Gamescom:

Parte 2 a cura di Libertador

Call of Duty: Advanced Warfare

Dopo la vagonata di titoli indipendenti, arriva un blockbuster che da sempre ha tratto forza dalla console Microsoft: Call of Duty: Advanced Warfare. Salgono infatti sul palco Micheal Condrey e Glen Schofield (con il suo fare da buttafuori di locale di bassa risma). Dopo la presentazione del multiplayer, questa volta è stato il turno di un video di una missione singleplayer ambientata sul Golden Gate. Si inizia con una breve sessione di guida dall’alto tasso di spettacolarità e si termina con una roboante esplosione che abbatte il ponte, dopo aver utilizzato alcuni gadget futuristici.
Alla fine del trailer è stato mostrato un bundle di Xbox One con Advanced Warfare. La console avrà un look rivisto, 1 terabyte di spazio hard disk e un Headset, oltre al gioco. Il prezzo è di 499€ in Europa e 499$ negli Stati Uniti.

Evolve

 

Dopo Sledgehammer Games, è il turno di Turtle Rock Studios, che salgono sul palco mostrando un gameplay commentato di Evolve. L’annuncio più interessante è che a gennaio 2015 arriverà, in esclusiva per Xbox One, in beta. Il titolo è previsto per il 10 febbraio 2015 dopo essere stato rimandato.

Rise of The Tomb Raider

 

Dopo Evolve arrivano due begli annunci in successione. Il primo, e più eclatante, è stato quello che riguardava Rise of the Tomb Raider. Il gioco sarà infatti un’esclusiva per Xbox, non sappiamo se sarà temporale oppure definitiva, ma ha sorpreso un po’ tutti noi di Gamesquare che non ci aspettavamo un annuncio del genere. L’uscita è prevista per il 2015.

Quantum Break

 

È il turno di Remedy (gli stessi di Alan Wake) che per la prima volta presentano un video di gameplay di Quantum Break. Interpretiamo Jack Choice, un uomo dai poteri straordinari, in grado di bloccare il tempo e di gestirlo a proprio piacimento, potenziando i proiettili della sua pistola. Dopo alcune fasi di shooting molto fluide contro nemici “normali”, il nostro Jack si trova ad affrontare nemici che hanno i suoi poteri grazie a degli esoscheletri in una sessione a tempo completamente fermo. Il gioco si ispira ad una serie TV ed è previsto per il prossimo anno.

Fable Legends

 

Un’altra esclusiva Xbox One fa capolino sul palco, è il turno di Fable Legends con un trailer che ci mostra il cattivo (interpretato da un giocatore) che cerca di bloccare dei baldi eroi. I protagonisti alla fine saranno le galline. L’annuncio più interessante è che la beta multiplayer comincerà dal 16 ottobre.

Screamride

 

Arriva dopo Fable un’altra esclusiva, forse meno imponente, ma pur sempre propositiva. Si chiama Screamride ed è sviluppata dai ragazzi di Frontier, a vedere dal trailer sembra quasi di trovarsi davanti ad un simulatore di disastri al luna park dove si posso far morire gli sfortunati occupanti di una carrozza di un ottovolante facendoli schiantare contro palazzi. Divertente.

Forza Motorsport 5

 

Prima di Forza Horizon 2, un breve annuncio dichiara che a partire da ora saranno scaricabili gratuitamente una Renault Spark SRT_01E e, per la prima volta nella saga di Forza, una Rolls-Royce Wraith.

Forza Horizon 2

 

Forza Horizon 2 sarà estremamente social, è questa la direzione che prendono gli sviluppatori con questo annuncio alla conferenza Microsoft, mostrando come in Forza Horizon 2 sarà possibile interagire con gli amici e fare “ciò che si vuole” in una struttura open world che premia i comportamenti più sociali. Il titolo uscirà il 20 settembre 2014.

Ori and the Blind Forest

 

Arriva sul palco un’esclusiva PC e Xbox One: Ori and the Blind Forest, che ci ha colpito grazie allo stile eccezionale, delle ottime musiche e un gameplay da platform 2D ben fatto (almeno a vedersi). Il breve livello ci vedeva scappare da una cavità che andava man mano riempiendosi d’acqua. Il nostro protagonista saltava sempre più in alto aiutandosi con dei globi luminosi, fino ad uscire allo scoperto incontrando un enorme gufo.

Sunset Overdrive

 

Dopo le atmosfere oniriche di Ori and the Blind Forest, si impongono quelle più caotiche e frenetiche di un’altra esclusiva Xbox One: Sunset Overdrive. In un video si vedono nuovi nemici, una sorta di robot, che vanno ad affiancare i mutanti nel roster di nemici da massacrare. Il gioco uscirà il 28 ottobre, anche in una versione bundle con una Xbox One bianca dal costo di 399€ per gli europei e 399$ per gli americani.

Halo: The Master Chief Collection

 

La serie di annunci più corposa è stata quella legata alla Master Chief Collection di Halo. Essa contiene tutti gli Halo canonici (niente spin-off) rimasterizzati per la nuova generazione. Sono state fatte vedere due sequenze di gameplay, una che mostrava un livello ripreso da Halo 2 che è stato confrontato con quello originale, molto più povero di dettagli rispetto a quello della Collection. Il secondo mostrava una mappa multiplayer, Sanctuary, completamente ricostruita e con dei pro-gamer intenti a darsi battaglia all’interno delle rovine che occupano quasi tutto il territorio.

È stato poi annunciato Halo Channel, una sorta di TV disponibile su Xbox One, che ospiterà eventi live in stretta collaborazione con Twitch e permetterà di visionare tutti i contenuti relativi alla saga di Halo, compresa la serie TV. Un’altra protagonista, infatti, è proprio la serie TV Nightfall, diretta da Ridley Scott, che potrà essere visionata acquistando la Master Chief Collection.


Non è finita, coloro che acquisteranno il “paccone” riceveranno anche l’accesso alla beta di Halo 5: Guardians, che si terrà dal 29 dicembre al 18 febbraio. La Collection uscirà in esclusiva Xbox One il 14 novembre 2014.

Pre-order e pre-download

Al termine della conferenza, Phil Spencer annuncia una feature che era stata richiesta dai videogiocatori: il pre-download, che permette di scaricare il gioco prima dell’uscita. I primi ad usufruire del servizio saranno Forza Horizon 2 e FIFA 15.

Le impressioni di Gamesquare

GabrielKennedy47

Voto conferenza: 7 – La conferenza al Gamescom Microsoft è il legittimo prosieguo dell’ottima conferenza dell’E3, anche in questo appuntamento sono stati messi in primo piano i giochi.

Top: personalmente sono rimasto stupito dalla qualità dei titoli Indie che Microsoft ha voluto supportare nel programma ID@XBOX.

Flop: sono rimasto un po’ deluso da Quantum Break, che non mi ha stupito particolarmente, ma è ancora presto per dare un giudizio, e dalla completa assenza di ScaleBound.

La bomba: impossibile ignorare la bomba lanciata con Rise of the Tomb Rider in esclusiva per Xbox One.

Libertador

Voto conferenza: 7 – Mi aspettavo di più, avrei voluto vedere qualcosa di The Witcher 3 e, anche se qualche annuncio bomba c’è stato, non si è sentita quell’aria frizzantina che invece aveva pervaso la conferenza all’E3 2014.

Top: la sezione dedicata ai titoli indie, ID@Xbox. Veramente una valanga di titoli originali e intriganti, con un The Escapist in grande spolvero, un Superhot veramente originale e un Below con atmosfere e musiche incredibili.

Flop: Quantum Break. Lo so che mi vorrete linciare, ma a me non ha proprio convinto. A partire da un combat system con abilità temporali che pare un po’ sbilanciato e semplice, fino ad un atmosfera che non mi ha detto nulla di che. Per sintetizzare direi poco originale.

La bomba: mi pare piuttosto ovvia: l’annuncio dell’esclusività Xbox per Rise of the Tomb Raider. Non se l’aspettava nessuno, anche se non si sa bene se questa esclusività sarà solo temporale o meno. Sono sicuro, però, che almeno su PC lo vedremo, magari a un anno di distanza o poco meno.