Premessa estemporanea

Premetto che scrivo questo testo ricollegandomi, e in qualche modo completandolo, all’editoriale precedentemente scritto da Klèy e titolato Il Paradosso dei Bug. Se volete quindi avere una idea di massima più chiara sul perchè e percome dei bug nelle produzioni recenti, leggetevelo e poi continuate a leggere la mia opera (se non lo fate mi arrabbio eh), per avere una visione più tecnica e specifica sul concetto di bug e problemi relativi al videoludo e alle loro diverse tipologie.

Ma che l’è ‘sto Bug?

Introduciamo per prima cosa il concetto di bug, che è doveroso prima di intraprendere l’argomento principale. Bug in inglese vuol dire difetto, baco, errore e in campo videoludico è riferito a una problematica insita nel gioco stesso e quindi dovuta ad un errore di programmazione non rifinito. I bug possono essere più o meno gravi o addirittura favorire il giocatore, ma vanno differenziati dai problemi derivanti da una scarsa ottimizzazione del prodotto, oppure da un’insufficienza Hardware/Software.

Quella che mi accingo a fare è una pseudo lista esplicativa delle diverse problematiche in cui il giocatore moderno può incorrere, facendo il dovuto differenziamento tra problemi del gioco e della piattaforma che lo ospita, oltre al differenziamento del settore del videogioco che va ad intaccare.

Bug

Bug Grafici

– Compenetrazioni Poligonali

Anche se in sé la compenetrazione poligonale è qualcosa che deve essere dosata molto bene, per far sì che le penetrazioni ad esempio di armi da taglio (uno stiletto in un petto) siano realistiche, queste compenetrazioni possono avvenire anche tra elementi che in realtà non dovrebbero amalgamarsi (come nel caso del povero soldato qui a fianco, che sembra diventato un tutt’uno con la scrivania). Questo avviene quando c’è un errato calcolo dei poligoni che compongono gli elementi di gioco. Uno dei bug più comuni e che è impossibile non aver visto mai una volta nella vita, spessissimo dà vita a situazioni grottesche, ma innocue per lo svolgimento dell’azione, ma ci sono anche casi in cui a causa di una compenetrazione si può rimanere fatalmente incastrati in un angolo o assistere al fenomeno “caduta nel vuoto”.

– Flickering


Non è facile stabilire se il Flickering dipenda da problemi hardware legati alla scheda video oppure da una ottimizzazione frettolosa del motore grafico, che causa questo fastidiosissimo fenomeno. Ho deciso quindi di inserirlo nello spazio dedicato ai bug grafici. Il Flickering è il cosiddetto sfarfallio delle texture: alcune texture di colore diverso si sovrappongono a quelle che invece dovrebbero essere presenti, provocando quell’effetto lampeggiante di alcuni elementi di gioco. Non è un problema molto comune e può colpire settori grafici differenti, come ad esempio le luci (come nel video tratto da Metro: Last Light) oppure elementi in particolare (es. la vegetazione). Praticamente mai ci troviamo davanti a uno sfarfallio di gruppo, ma la vita da giocatore è imprevedibile.

– Missing Textures

Questo è un altro bug che non si presenta molto frequentemente e può dipendere anch’esso da una problematica hardware. Si può presentare in varie forme: le texture di un’arma o del terreno scompaiono improvvisamente, ma i poligoni rimangono, seppur invisibili, quindi avremo l’impressione di fluttuare senza cadere nel vuoto sotto di noi. Può inoltre capitare che un’arma (o altri elementi di gioco) diventi fucsia, o sia ricoperta da enormi quadrettoni, rischiando di farci venire un glaucoma. Insomma quando siamo davanti a un problema derivante da textures mancanti ce ne accorgiamo.

– Bug del Ragdoll

Il Ragdoll (letteralmente bambola di pezza) è un’interessante feature che viene applicata sui corpi degli NPC morti e sporadicamente anche su quello del giocatore (quando esso è visibile), per far sì che le pose dei cadaveri siano sempre varie e più naturali possibile. Molto spesso questa tecnica dà grandi soddisfazioni, ma altrettanto spesso dà vita a pose ridicole ed estremamente innaturali (l’immagine a fianco ne è una testimonianza). Queste possono essere coadiuvate da un vorticoso roteare di arti a mo’ di Beyblade, che può durare per tempi molto lunghi (questo fenomeno è fortemente collegato ad altre problematiche). Nonostante questo bug possa sembrare temibile, nella maggior parte dei casi non dà problemi eccessivi, se non agli esperti del Kamasutra che tenteranno invano di riprodurre quelle pose impossibili.

– Bug delle animazioni

Mi rendo conto di quanto il titoletto “Bug delle animazioni” sia generico (tecnicamente anche il suddetto bug del Ragdoll è un bug delle animazioni), spiego quindi la mia scelta. Ci sono miriadi di bug diversi relativi alle animazioni, ma che non sono stati inseriti in una qualsivoglia categoria, mi ritrovo quindi con alcuni bug da descrivere senza che possa inserirli in un gruppo. Ecco il perchè di questo titoletto.

Un bug delle animazioni è abbastanza comune e facile da riconoscere, può colpire un NPC facendogli prendere pose molto stravaganti (guardate il povero Doc. Mitchell di Fallout: New Vegas qui a fianco), oppure può colpire la mimica facciale, ma anche armi, elementi ambientali e così via. Quindi quando qualcosa si muove in modo anomalo ed innaturale, siete probabilmente davanti a un bug delle animazioni.

Bug della Fisica

– Bug delle collisioni

Colpite un camion con una moto e questo schizza giù da un ponte? Andate a sbattere contro un’altra macchina e volate nella stratosfera? Ragazzi vi presento il bug delle collisioni. Come avrete facilmente inteso, questo bug si presenta maggiormente nei videogames con una componente automobilistica, ma anche altre tipologie videoludiche non ne sono esenti (FPS su tutti). Quando la fisica fa cilecca si può assistere a questo fenomeno, che può essere molto divertente o foriero di grande frustrazione, come quando a 500m dalla vittoria collidiamo con una vettura schizzando via, facendoci superare dal nostro inseguitore.

– Moto Perpetuo

Non ho trovato nè immagini nè video che testimoniassero questo bug, in rete, proverò quindi a spiegarvelo a parole. Avete presente che quando uccidete un qualsiasi personaggio in uno Skyrim di turno esso cade con tutti i suoi utensili da battaglia? Bene. Tra l’equipaggiamento gli oggetti più rotondeggianti (scudo su tutti) sono quelli che sono effetti maggiormente da questo bug. Lo scudo del povero mercenario colpito dal bug, infatti, continuerà a rotolare per un tempo molto lungo (spesso anche infinito se non soggetto ad altre forze) in barba alle forze d’attrito. Potrebbe sembrarvi una minuzia (probabilmente lo è), ma è un bug che si presenta con una moderata frequenza e di cui noi raramente ci accorgiamo.

Bug IA/Rilevamento

– Interazione con l’ambiente

A chi non è mai capitato che un passante continui a camminare contro il muro come un ebete o che un soldato nemico si suicidi lanciandosi da un’altezza eccessiva? Trattasi di errori di rilevamento dell’Intelligenza Artificiale, che non “vede” la presenza di elementi ambientali che possono essere d’intralcio oppure fatali. Spesso questo bug può risultare utile al giocatore, se quelli che ne sono affetti sono nemici. Quando però dei compagni di squadra sono soggetti a questo problema, allora si rischia la scomunica.

– Interazione con il giocatore

Più rognoso del bug d’interazione ambientale è quello dell’interazione con il giocatore. Spesso può capitare che alcuni NPC si comportino in modo anomalo con il nostro alter ego virtuale. Possono ignorarlo anche se sono dei nemici e che quindi dovrebbero avere il comando di attacco a vista, oppure attaccarlo inspiegabilmente. Altre volte (soprattutto nei giochi stealth) riescono a percepire la presenza del giocatore senza motivo oppure non riescono a rilevarlo nonostante il suo atteggiamento sia tutt’altro che furtivo. E’ un problema molto comune e che affligge le più svariate tipologie videoludiche.

Bug logici

Ho deciso di raggruppare tutti questi bug in una sola categoria, poichè spezzettarli mi sembrava inutile e troppo dispersivo. I bug logici sono tutti quei bug che influiscono sulla funzionalità base del programma. Mi spiego meglio facendo esempi: dobbiamo andare avanti nel gioco poichè abbiamo completato una missione, ma quella missione non è registrata come completata e quindi siamo impossibilitati ad avanzare. Può anche capitare che un nostro compagno non compia una determinata azione che ci permetta di avanzare e quindi siamo bloccati senza possibilità di risoluzione. Fortunatamente alcuni giochi ci forniscono una console interna, in modo che possiamo forzare una determinata azione che è resa impossibile da un errore fatale che il programma non riesce a risolvere. Questi errori di funzionamento possono sfociare anche in crash improvvisi, a proposito dei quali farò un discorso in seguito.

Altre Problematiche

– Crash

Ho inserito i crash all’esterno dell’elenco dei bug, poichè nella maggior parte dei casi essi dipendono da file mancanti, requisiti hardware insufficienti, driver non aggiornati oppure copie del gioco non originali. Si possono presentare in varie forme: come un messaggio d’errore o come una chiusura improvvisa del programma senza alcun tipo di messaggio. Il metodo più comune ed efficace per non incappare in questi problemi è avere tutti i driver aggiornati e possedere sempre la copia originale del gioco. Certo nel caso che fosse una conseguenza di qualche bug di cui gli sviluppatori sono colpevoli, questo servirebbe a ben poco.

– Freeze

I Freeze dello schermo sono un sintomo di cattiva salute della piattaforma su cui si gioca, poichè nella quasi totalità dei casi dipendono dall’hardware. Si presentano come un’immagine fissa a schermo, a volte accompagnata da un suono distorto e spesso seguita da un riavvio. Durante il freeze la macchina non risponde a nessuno dei comandi. Le principali cause di questo fenomeno sono danneggiamenti di componenti hardware, alte temperature o un overclock effettuato in modo erroneo.

 

– Artefatti Grafici

Come i freeze, gli artefatti grafici dipendono quasi esclusivamente da un problema hardware. Danni ad un componente, overclock sballato o temperature troppo alte sono le cause del 90% dei casi. Come vedete nell’immagine a sinistra gli artefatti possono esplicitarsi in una deformazione dei poligoni, ma possono presentarsi con elementi a schermo ripetuti a formare una specie reticolo o addirittura in colori sfalsati. Se perpetuate a giocare in queste condizioni (anche se è molto difficile) potete incorrere in blue screen, freeze e danneggiamento irreversibile di componenti hardware.

 

– Stuttering


Lo stuttering è quel fastidioso fenomeno che produce degli scatti a schermo (stuttering significa appunto balbuzie). Come testimonia il video (vi state chiedendo perchè ci sono sempre riferimenti ad Assassin’s Creed? Bene, anche io) può essere molto fastidioso ed è causato da un calo improvviso di Fps. Potrebbe essere risolvibile cambiando delle impostazioni: disattivando il V-Sync (facendo questo si può incorrere nel fratello minore: il tearing e di cui parlo in seguito) oppure attivare il Triplo Buffering (il Triplo Buffering impedisce che i frame, quando scendono sotto la soglia stabilita dalla sincronia verticale, si dimezzino improvvisamente in un sottomultiplo della frequenza d’aggiornamento del monitor). Se il problema invece è Hardware poco altro si può fare, se non sostituire il pezzo incriminato o abbassare al minimo le impostazioni grafiche.

– Tearing


Forse meno fastidioso dello stuttering, ma pur sempre fastidioso, il tearing è un effetto dello schermo provocato dalla sovrapposizione di più frame in un unico refresh rate del monitor. Quando i frame sono molto più alti della frequenza di aggiornamento del montor (es. monitor a 60 Hz e 150 Fps), si incappa nel tearing. Fortunatamente si risolve nella quasi totalità dei casi con l’attivazione del V-Sync che deve essere coadiuvato dal Triplo Buffering per non incappare nello stuttering di cui abbiamo parlato precedentemente.

– Lag

Il lag è il fenomeno che ha suscitato il maggior numero di bestemmie nella storia dei videogames. Spesso è confuso con lo stuttering (espressione comune: “Questo gioco mi lagga”, nonostante non sia connesso alla rete), ma il lag si riscontra esclusivamente online. Il lag si presenta come un ritardo o un breve scatto e può essere molto dannoso nelle partite online. Chiaro indicatore del ritardo accumulato è il Ping (si misura in millisecondi; 1000 ms = 1 s), più basso è e meno lag abbiamo (per non avere lag bisogna avere un ping pari a zero, ma con un ping bassissimo il ritardo non è percepibile). Il Ping dipende dalla bontà della vostra connessione Internet e dal server su cui giocate (più lontano è, più è alto il ping). In italia parecchi personaggi virtuali sono morti a causa del lag.

Conclusione premeditata

Eccoci giunti alla conclusione di questo breve elenco dei problemi più comuni e fastidiosi che tartassano la nostra passione. Ho cercato di essere il più chiaro possibile e di non lanciarmi in tecnicismi astrusi (laddove sono presenti, perdonatemeli) per consentire a voi lettori una consultazione più spensierata. Nonostante abbia fatto un lavoro di ricerca non indifferente, non ho potuto inserire tutti i problemi all’interno di questo articolo. Ho solo intaccato superficialmente la grande massa dei bug videoludici, che è ancora troppo grande e inesplorata per essere racchiusa in un breve articolo. Se avete comunque segnalazioni da fare, critiche o consigli, sentitevi liberi di farlo, non verrete sbranati da banchi di piranhas rabbiosi.