Come ottenere tutte le Carte Sexy in The Witcher

Trucchi The Witcher Sexy Card

Con l’inverno mi è rivenuta voglia del Lupo Bianco e mi sono trovato a rispolverare un vecchio capolavoro targato CD Projekt RED. Anche se vessata da numerosi difetti, la prima avventura dello strigo, ci dona una storia eccezionale, matura e ricca di pathos.

Come sa chi ha giocato alla saga dello Witcher, nel mondo fuoriuscito dalla creativa penna di Sapkowski non è raro intrattenersi con belle donzelle. La cosa divertente è che, al contrario del secondo capitolo, in The Witcher, questi rapporti ci premiano con delle carte collezionabili, appunto sexy card, che ritraggono le donne di cui sopra in pose succinte. Spesso è palese come fare per ottenere una di queste carte, ma altre volte può risultare davvero difficile.

Quella che mi sono permesso di fare io è una breve guida che, dividendo le carte per capitoli, vi spiegherà come fare per ottenerle tutte.

Nota: la guida contiene spoiler, astenersi dalla lettura se si vogliono evitare brutte sorprese.

Carte Sexy

Queste carte sono visibili durante i momenti clue e ritraggono le donzelle in pose provocanti. Possono essere riviste semplicemente andando nell’elenco personaggi e cliccando sul cuore vicino al personaggio che vi interessa. Alcune carte non sono ottenibili in concomitanza con altre, poichè le molteplici vie di completamento del gioco ci impediscono di fare una collezione completa. Tuttavia io le elencherò tutte, insieme al metodo per ottenerle.

Curiosità: Nelle versioni anglosassoni del gioco alcune carte sono state censurate.

 

Prologo

Triss Merigold: seguite la missione principale e preparate la pozione con successo. Una volta che la pozione è pronta, salite fino alla stanza di Triss e dategliela. Nel dialogo esprimete la volontà di rimanere e dichiarate il vostro amore per lei e testerete il “letto più duro di Kaer Morhen“.

 

Capitolo I

Contadina: per prima cosa acquistate o raccogliete dei fiori. Recatevi quindi al villaggio vicino al ponte che porta a Vizima (lo stesso con il reverendo, per intenderci). Il villaggio è colmo di cittadine vestite in bianco (per facilitarvi la ricerca premete il tasto Alt e parlate solamente con gli NPC con il nome di Cittadina), una di esse vi dirà che ama i fiori di campagna, fategliene un po’ in dono e vi darà in cambio dei tulipani. Una volta fatto questo dirigetevi nella parte opposta rispetto alla posizione del ponte, troverete un piccolo gruppo di case e capanne, lì trovate una contadina bionda (il tasto Alt vi sarà d’aiuto), donategli i tulipani e ditegli di “trovare un posto appartato“. Otterrete la carta. Potete evitare il passaggio della cittadina semplicemente acquistando tulipani dal negozio di fiori di Declan Leuvaarden (vi basta meditare fino alle 10 ed entrare nella taverna, lo troverete al tavolo con Zoltan).

Vesna Cappuccio: Vesna è l’amabile locandiera all’interno della taverna del Capitolo I. Se gli chiedete di sedervi e gli fate i complimenti, lei ringrazierà, se invece farete pressione sulla sua onestà non vi parlerà più. Entrambe le scelte di dialogo sono inutili per l’ottenimento della carta. Per ottenerla fate così: meditate fino a mezzanotte, uscite dalle mura che circondano la taverna, girate a destra e troverete dei banditi che circondano la povera Vesna. Decidete di intervenire, una volta uccisi tutti, Vesna, vi chiederà di riaccompagnarla dalla nonna, accettate. Ora ci sono due metodi per trarla in salvo: il primo consiste nel meditare al falò vicino fino a mezzogiorno per evitare i nemici. Se invece siete amanti delle sfide, fate la strada di notte, avendo l’accortezza di procedere per primi per preservare la salute di Vesna (consiglio: attenti alle Cappelle del Fuoco Sacro). Una volta tratta in salvo esprimete la volontà di rivederla e lei vi darà appuntamento per la sera nel vecchio mulino, raccomandandovi di portare anche del vino. Il vino può essere trovato frugando nelle case e nelle botti, ma può anche essere acquistato alla taverna. Preso il vino recatevi al mulino (si trova di fronte alla Porta del Mugnaio sulle mura di Vizima), se è sera troverete Vesna davanti alla porta, donategli il vino e vi farà entrare. Avrete dimostrazione che il mulino è davvero infestato.

Abigail: dopo aver salvato Alvin dalle grinfie dei Salamander, incontriamo l’affascinante strega vicino un paiolo. Durante il dialogo esprimiamo la volontà di “conoscerla meglio” e otterremo la carta.

 

Capitolo II

Prostituta: Nel Quartiere del Tempio non è difficile imbattersi in prostitute, per ottenere la carta basta offrirgli una cifra consistente di oren (circa 320) oppure regalargli dei fiori se avete completato la missione collegata alle prostitute. In entrambi i casi vi faranno sentire come dei “principi“.

Pettegola: Tra le vie del Quartiere del Tempio si aggira una donna che dice di sapere tutti i pettegolezzi. Vi dirà che è a conoscenza dell’arrivo di un Witcher di cui si narrano imprese leggendarie. Non contradditela mai e fategli capire che Geralt di Rivia siete proprio voi e vi chiederà un dono: dategli un diamante o dei guanti rossi (il diamante lo vincete nell’atto I dopo una gara di bevute con Zoltan; i guanti posso essere acquistati o trovati all’interno dell’ospedale). Se il vostro dono la soddisferà chiederà di dargli una prova del vostro splendore. Fatelo con piacere e prendete la carta.

Mezzelfo: Di fronte al magazzino, nei bassifondi di Vizima, c’è un brigante che vi darà il compito di ripulire una casa infestata. La casa in questione è quella vicino alla dimora di Ramsmeat. Entrateci e scoprirete che i banditi tenevano in ostaggio una donna mezzelfo e vogliono spennare anche voi. Uccidete i criminali e salvate la donna ed ella vorrà incontrarvi nel quartiere dei non umani. Dirigetevi verso l’ospedale di S. Lebioda e prendete la strada in mezzo tra le due sormontate da due archi. Nell’edificio troverete la donna mezzelfo che vi chiederà se ricordate la lingua elfica, fate appello alla vostra memoria ancora intatta e rispondete al dialogo scegliendo le traduzioni più plausibili (non affermate di non capire). Se sarete abbastanza sciolti con l’elfico, la donna vi ricompenserà.

Morenn: Nella palude Vaska vi darà la missione “Il bambino scomparso“, la quale vi porterà nel bosco dei druidi. Chiedendo a uno dei druidi che vagano nella foresta, egli vi indirizzerà verso una Driade, Morenn. Ella non sa niente del bambino, ma vorrebbe accoppiarsi con un uomo forte ed agile e Geralt ovviamente si propone. Morenn vi chiederà quindi di portargli una pelle di lupo (li trovate a nord del Bosco dei Druidi). Dopo che avrete consegnato la pelle alla Driade, questa però constaterà che Geralt è un Witcher e quindi sterile e le Driadi non possono accoppiarsi se non con l’intento di procreare. Fate leva sui benefici del sesso, che libera la mente e acuisce i riflessi e Morenn accetterà di accoppiarsi con Geralt.

Shani: Ottenere la carta sexy da Shani non è semplice e richiederà un po’ di tempo e pazienza. Per prima cosa parlatele di giorno nell’ospedale di S. Lebioda, lei vi dirà che ha poco tempo, ma per aiutarla dovreste prendere della celidonia (5 pezzi). Vi inviterà inoltre a casa sua, di sera (si trova vicino al quartiere dei non umani ed è in una piazza con un grosso serpente in ferro). Non è indispensabile ai fini della missione, ma è consigliabile visitarla. All’entrata troverete una vecchia che vi bloccherà, a volte vi chiederà un regalo, a volte vorrà fare una gara di bevute, ma la scelta migliore è uscire e rientrare finchè non vi darà automaticamente il benvenuto. Dopo aver parlato a Shani, che si trova al piano di sopra, assicuratevi di avere l’abilità Erbologia (si trova in Intelligenza ed è sbloccabile con un talento di bronzo) e di essere a conoscenza delle erbe della palude (vi basta comprare il libro a loro dedicato dall’antiquario vicino casa di Shani). Fatto questo dirigetevi verso le fogne e girate a sinistra verso la porta per la diga, lì le guardie vi bloccheranno a seconda della situazione: vi diranno che il capitano vuole tenervi d’occhio; se avete combattuto la cockatrice con Siegfried vi faranno passare, altrimenti dovrete mostrargli l’Anello delle Guardie Cittadine (ve lo darà Vincent dopo che avrete dimostrato la sua innocenza) oppure corrompere le guardie (circa 80 oren). Entrati nell’area della diga dovrete parlare con il traghettatore che per 5 oren vi porterà nella palude. Nella palude trovare la celidonia è molto semplice (il tasto Alt sarà sempre vostro amico), infatti ne troverete molta ad ovest, nelle cave di argilla infestate dai Drowner. Estirpate 5 piante di celidonia, ritornate a Vizima e datele a Shani, che in cambio vi parlerà di alcuni mostri. Ora vi sentirete impantanati, poichè la dicitura della quest sarà: “Shani è in debito con me, dovrei parlargli più spesso“. Non disperatevi e non parlategli continuamente in diverse ore del giorno, è inutile. Semplicemente procedete con la missione principale. Quando arriverete al punto nel quale dovrete fare l’autopsia ad un cadavere, parlate con Shani nella sua casa e lei si offrirà di aiutarvi, ma vi chiederà prima di raccogliere informazioni. Potrete farlo leggendo un libro apposito, ma più semplicemente chiedendo a Vincent Meis. Fatto questo chiedete al Becchino di scaricare il corpo a mezzanotte nell’ospedale e lui si offrirà di farlo per una bottiglia di Idromele di Mahakam. Recatevi all’ospedale e procedete con l’autopsia insieme a Shani, una volta fatta se la rincontrerete nella sua casa vi dirà che vuole organizzare una festa con Dandelion, un vecchio amico di Geralt, ma serve dell’alcol. Procuratevi quindi una bottiglia di Vino Rosè, una di liquore alla ciliegia e un’altra di Vodka alla segale di Temeria (la prima è più difficile da trovare, potrete reperirla esplorando bene ogni luogo, le ultime due sono acquistabili dal mercante contadino vicino casa di Shani). Visitate nuovamente casa sua e dategli le bottiglie, ora vi dirà di scegliere un invitato: Zoltan, Siegfried o Carmen. Dopo aver parlato con uno di questi recatevi di notte a casa di Shani e troverete Dandelion che vi racconterà del vostro passato e dei vampiri, Shani invece parlerà della battaglia di Brenna. Dopo dei brevi dialoghi si presenterà l’invitato che parlerà con voi (i dialoghi cambiano in base al personaggio scelto). A questo punto a seconda del personaggio che avete scelto, sarà necessario rubare un oggetto dalla sgradevole nonnina al piano di sotto (lardo e sottaceti per Zoltan, liquore della nonna per Siegfried e il diario della nonna per Carmen). Dopo una breve canzone la festa si concluderà, quindi Geralt sentirà la necessità di ringraziare Shani con delle Rose rosse (le potete ottenere dal giardiniere in cambio di cibo). Portategliele e ricambierà il vostro affetto, otterrete finalmente la carta sexy.

 

Capitolo III

Principessa Adda: Durante il banchetto indetto da Declan Leuvardeen vi chiederà di portargli il suo cibo preferito. Vi basterà seguire le semplicissime indicazioni della missione per parlare privatamente di “politica” insieme a lei.

Segretaria Comunale: Visitate il Municipio e salite al piano di sopra, troverete una schiera di Segretarie Comunali, solo alcune parleranno (di solito una di queste è seduta ad un banco in fondo alla sala). Dopo aver iniziato la conversazione, dite alla donna che è una cattiva ragazza e donatele un diamante (se non lo avete, recatevi nella cripta dei Seguaci del Culto del Ragno Leonino, nelle fogne sotto il Quartiere del Tempio, dopo aver preso la chiave dal cadavere del cavaliere sempre sotto le fogne. Dentro un baule insieme ad altri gioielli troverete il vostro diamante). Dopo questo dono la ragazza si intratterrà con Geralt e voi avrete la carta.

Nobildonna: Ci sono due nobildonne che potrebbero donare a Geralt la carta. La prima si trova vicino alla casa di Triss ed è vestita di rosso, vuole in dono degli artigli di Kikimore (compaiono la notte nel Quartiere Mercantile). Donateglieli e potrete usufruire dell’assenza del marito della signora. La seconda bazzica le vie presso il Municipio ed è vestita di bianco. Ella vuole un fazzoletto rosso perduto (potrete trovarlo nella piazza, vicino al giullare), recuperateglielo e vi ricompenserà.

Rozalind Pankiera: Andate nella taverna Nuova Narakort e battete il bardo Dandelion in una gara di bevute. Egli vi racconterà le recenti vicissitudini, che comprendono una fuga rocambolesca dopo un tentativo di seduzione di una donna andato male a causa del padre della fanciulla. Vi dirà che ha lasciato il suo prezioso liuto nella casa della fanciulla, che si trova vicino alla bisca clandestina. Dirigetevi lì e vi accoglierà il padre, corrompetelo o battetelo a pugni per passare. Recatevi al piano di sopra e troverete la sua figliola, affranta per il tradimento di Dandelion. Mostratevi duro e poco sdolcinato nei suoi confronti e offritegli di consolarla in qualche modo per collezionare anche la sua carta.

Prostitute/Occhi Blu: Le prostitute non devono essere confuse con quelle del Capitolo II. Ne troverete una accanto alla taverna Nuova Narakort (quelle all’interno della casa della notte accettano solo clienti “altolocati“) e accetterà di divertirvi per 500 oren (con lo sconto a 300 se si possiede l’Anello con Sigillo della Casa della Notte, vinto da Erkin von Blunt se lo battete in una gara di bevute durante la festa organizzata da Declan Leuvardeen), una gemma o una boccetta di profumo. Occhi Blu è una cortigiana collegata anche ad una missione secondaria, si concederà a voi per 500 oren, 300 con l’Anello con Sigillo della Casa della Notte oppure in cambio di un anello con zaffiro (o solamente uno zaffiro).

Regina della Notte: Patrick de Weyze, nella locanda Nuova Narakort, vi darà l’incarico di cercare sua sorella che sembra essere stata morsa da un vampiro. Questa ragazza è la cortigiana dagli occhi blu nella locanda Nuova Narakort, parlate prima con lei e poi con il fratello che vi chiederà di controllare se è sotto l’effetto di qualche sortilegio. Andate di nuovo nella Casa della Notte e parlate con l’energumeno vicino le scale: fategli vedere l’Anello della Casa della Notte, dategli circa 240 oren, del fisstech o battetelo in una scazzottata per passare. Al secondo piano troverete la Regina della Notte circondata dalle Sorelle della Misericordia. Parlategli e vi rivelerà di essere un vampiro, se decidete di non ucciderla, ma di passare la notte con le sue “bellezze” godrete di un rapporto a quattro e riceverete la carta. Tuttavia i cavalieri dell’Ordine della Rosa Fiammeggiante non saranno troppo contenti e faranno irruzione nel bordello subito dopo.

Triss Merigold [scelta]: Durante la missione principale La Fonte scoprirete che Alvin è l’anomalia magica che aveva fatto impensierire Triss. Dopo aver salvato il ragazzo, scegliete di inviarlo da Triss Merigold e poi fategli visita. Vi chiederà se siete pronti ad intraprendere una relazione seria con lei e, in caso lo foste, vi inviterà a donargli un anello. Prima di poter ottenere la carta, però, dovrete parlare con Alvin mostrandovi severi (non scegliete mai l’opzione non ho tempo) e non concedendo nulla al ragazzo. Fatto questo donate a Triss un qualsiasi anello con dei rubini per farvi insegnare un divertente “trucco di magia“.

Shani [scelta]: Durante la missione La Fonte dovrete mandare Alvin da lei. Shani vi domanderà se avrete intenzione di tramutare il vostro flirt in una relazione seria e in tal caso ufficializzare il tutto con un bell’anello. Parlate quindi ad Alvin, mostrandovi gentili e concessivi (facendogli dei regali quando lo richiede) e ritornate a colloquiare con Shani, donandogli un qualsiasi anello con ambra. Et voilà, la carta è servita.

 

Capitolo IV

Celina: La trovate nella sua casa nel villaggio di Acque Oscure. È molto gelosa per il fatto che la sorella Alina sta per sposarsi con un ricco uomo di Vizima e si concederà a voi se gli offrirete un anello più bello di quello che è stato regalato ad Alina. Non sarà, tuttavia, necessario che l’anello sia bellissimo, uno d’argento basterà ed avanzerà.

Contadina: Può essere difficile da trovare, come può essere trovata immediatamente. È un incontro random che può avvenire presso la Locanda o il villaggio di Acque Oscure, generalmente di mattina. La contadina in questione esprimerà da subito la sua ammirazione per voi, ma vorrà un pegno amoroso: una bambolina di zucchero. La potreste aver trovata nel peregrinare nelle case di Vizima oppure nella Fattoria Abbandonata nei Campi, o ve la potete far dare dal fornaio in cambio di miele bianco.

Elfa: All’interno nella caverna dove risiedono i non umani, sulle Rive del Lago, c’è una guaritrice elfica (con un particolare copricapo) che come tutto il contingente sta morendo di fame. Donatele della carne di Viverna, all’inizio sarà molto scontrosa e dura nei vostri confronti, ma poi si ammorbidirà e vi si offrirà dandovi la carta.

Signora del Lago: La trovate sull’Isola della Rondine di Mare Nera, parlatele e accennerà alla missione della ricerca del Graal e vi dirà inoltre di parlare con l’Eremita nei Campi. Parlategli a proposito del Graal e poi tornate a parlare con la Signora del Lago e accennate di voler intraprendere la missione per poi ritrattare ed esprimere il vostro interesse per lei (mi raccomando non continuate a parlare della ricerca del Graal, altrimenti vi sarà negata la carta). Dopo una sfilza di complimenti uno peggio dell’altro, riuscirete a colpire la dea guadagnandovi una carta che vale come oro.

 

Capitolo V

Infermiere [scelta]: Questa carta sarà disponibile solo se sceglierete il sentiero Neutrale. Dopo aver accompagnato le due infermiere all’Ospedale da Campo e aver aiutato Shani nella missione “Sotto un cielo di fuoco“, le troverete al secondo piano dell’Ospedale pronte a ricompensarvi per il vostro coraggio.

Rayla [scelta]: Questa carta sarà disponibile solo se sceglierete il sentiero dell’Ordine.

Toruviel [scelta]: Questa carta sarà disponibile solo se sceglierete il sentiero degli Scoia’tael.