Dopo la ripubblicazione di Batman: Arkham Knight su Steam molti utenti speravano di ritornare a giocare le ultime vicende del Cavaliere Oscuro targate Rocksteady, ma a quanto pare la situazione è lungi dall’essere risolta. Un post di DSOG evidenzia come le prestazioni non siano variate di molto dalla prima release a quest’ultima e come il supporto alle multi GPU non sia stato introdotto. A dare la mazzata finale ci pensa Rocksteady, la quale consiglia ben 12 GB di RAM per giocare al meglio la versione Windows 10 del gioco, assurdo dato che il motore grafico è l’Unreal Engine 3.

Recensione Batman Arkham Knight 2