Casey Hudson entra a far parte di Microsoft

Casey Hudson

Uno dei principali sviluppatori di Mass Effect, Casey Hudson, farà parte di Microsoft Game Studios, occupandosi principalmente dello sviluppo di HoloLens. In un’intervista con Xbox Wire ha dichiarato:

Come creative director, il mio obiettivo principale sarà quello di dedicarmi allo sviluppo delle esperienze legate a HoloLens. Sono davvero entusiasta del potenziale di questo tipo di tecnologia, come può confermare chiunque abbia parlato con me negli ultimi due anni. Penso che il lavoro fatto presso Microsoft, che miscela realtà e ologrammi, avrà un tremendo impatto su come interagiremo con i dispositivi elettronici in futuro.

Lavorerò anche alla realizzazione di nuovi e innovativi giochi per Xbox, aiutandoli a raggiungere il successo attraverso una direzione chiara e una visione creativa. Verrò coinvolto nella direzione creativa del gaming su Xbox e Windows, e non potrei essere più entusiasta della cosa. I progetti che ho visto in lavorazione finora sono fantastici, e sarà splendido poter aiutare questi team a raggiungere i propri traguardi.

Sono stato un fan di Xbox fin dai tempi di Star Wars: Knights of the Old Republic. I giochi a cui ho lavorato hanno riscosso un grande successo su Xbox, e si tratta della mia piattaforma preferita. Sono però anche un giocatore PC della vecchia guardia, sono praticamente cresciuto di pari passo con l’avvento del personal computer. Considerando tutto ciò, venire a lavorare in Microsoft rappresenta per me un grande onore.

Sono stato abbastanza fortunato da poter provare uno dei primi prototipi di HoloLens prima che fosse annunciato, e sono rimasto sbalordito da questa tecnologia, da ciò che è capace di fare. Camminare su Marte mentre si sorseggia caffè in ufficio, parlare con gli amici su Skype e vederli disegnare sui muri della stanza in cui mi trovo, scolpire un oggetto in 3D agendo direttamente su di un ologramma… queste prime esperienze hanno consolidato la convinzione che lavorare con l’hologram computing è ciò che voglio fare.