Assassin’s Creed: Syndicate richiedeva hardware di nuova generazione per simulare la fedeltà dell’ambientazione

Il creative director, Marc-Alexis Coté, ha parlato ai microfoni di Official Xbox Magazine, spiegando come mai ci sia voluto tutto questo tempo prima che la serie Assassin’s Creed approdasse nella Londra Vittoriana.

La Londra di quel periodo aveva strade molto ampie e una grande distanza visiva. Penso fosse il caso di aspettare l’hardware di nuova generazione per potergli rendere giustizia. Basta dare un’occhiata al Tamigi, che all’epoca era pieno di imbarcazioni. Ciò rappresenta peraltro un elemento di cui sono entusiasta per i nostri giocatori, visto che le barche sono divertenti da usare come tutti gli altri veicoli.

Assassin's Creed Syndicate-03