La Legione è tornata ed è più forte che mai, Alleanza e Orda dovranno unire le loro forze per affrontare questa nuova terribile minaccia.

Data di uscita 30 agosto 2016
Genere MMORPG
Modalità di gioco Multiplayer
Piattaforme PC
Sviluppato da Blizzard Entertainment
Distribuito da Blizzard Entertainment
Versione testata PC
Cover

Il 30 agosto Blizzard rilascerà ufficialmente la nuova espansione del suo immortale MMORPG, World of Warcraft: Legion. In questo nuovo mega aggiornamento la società di Irvine apporterà numerosissime modifiche strutturali al gioco ed aggiungerà una lunga serie di nuovi contenuti, tra cui una nuova area di gioco (le Isole Disperse), una nuova parte della storia e un nuovo level cap (livello massimo), ovviamente le novità non finiscono qua e nel corso di questa anteprima avremo modo di approfondirne qualcuna delle più importanti.

World of Warcraft Legion

Per Azeroth!

Come vi abbiamo già preannunciato, con Legion verrà introdotta una nuova parte della storia: il nome stesso lascia intendere quale sia l’argomento su cui ruota l’intera espansione, la Legione Infuocata. Ebbene sì, il nemico più temibile e potente che l’Orda e l’Alleanza abbiano mai affrontato è nuovamente tornato, più forte e numeroso che mai, pronto ad invadere e distruggere tutto ciò che incontra. Ma chi e cosa è la Legione? Questa fazione, composta interamente da demoni, proviene da una dimensione parallela chiamata Distorsione Fatua, il suo unico desiderio è distruggere o mutare in demone ogni altra forma di vita esistente.World of Warcraft Legion Già due volte la Legione Infuocata ha tentato di conquistare Azeroth, ma è stata sempre respinta per un pelo, questa volta a guidarla ci sarà Gul’Dan, potente stregone e servitore del Titano Oscuro Sergeras.
Il re di Roccavento, Varian Wrynn, scopre che la Legione Infuocata sta per invadere nuovamente Azeroth, per questo raduna i suoi alleati e parte per la Riva Dispersa delle Isole Disperse. Una volta giunto qui, ciò che gli si para davanti ai suoi occhi è la corruzione della magia Vile e un marasma di demoni che in poco tempo sono riusciti a teletrasportare attraverso il portale un intero esercito, che scopriremo essere guidato da Gul’Dan in persona. Qui, nel primo attacco congiunto tra Alleanza ed Orda, incontra la morte il re di Roccavento, Varian Wrynn, a cui succede suo figlio, Anduin Wrynn. In questa nuova e spietata battaglia non ci saranno solamente l’Alleanza e l’Orda, perché le Guardiane hanno liberato i Cacciatori di Demoni dalla loro prigione, per far sì che combattano anch’essi contro la Legione.
Insomma, le basi per una nuova e straordinaria avventura ci sono tutte e Blizzard ha fatto in modo che le missioni della campagna si possano seguire senza troppa difficoltà anche dai neofiti, spezzando ogni tanto la monotonia con quest secondarie ben scritte e talvolta anche divertenti.

World of Warcraft Legion

Il Demon Hunter

Tra le novità più interessanti di questa espansione c’è l’introduzione della classe Cacciatore di Demoni, che dona al gioco un po’ di dinamicità; anche se il sistema di combattimento ad obiettivo (Target System) non è di certo il più adatto per creare un gameplay “dinamico”, in quanto quasi tutte le abilità richiedono un target per essere utilizzate.World of Warcraft Legion I punti di forza di WoW sono la profondità abissale della lore – la mole di trame e sotto trame è così grande da far impallidire quelle di RPG famosi come The Witcher e Mass Effect –, la gran quantità di contenuti e la grande personalizzazione degli equipaggiamenti e della propria classe. Nonostante ciò Blizzard ha voluto tentare di dare al gameplay nuova vita: come vedremo in seguito sono state rimodellate e aggiunte abilità e talenti a tutte le classi e sono stati modificati radicalmente sia il sistema dei talenti che quello del PvP.
Tornando a noi, i Cacciatori di Demoni, fanno parte della fazione degli Illidari comandata da Illidan Grantempesta, il grande traditore degli Elfi della notte. Questi temibili guerrieri sono oltremodo efficienti nell’uccidere i demoni della Legione Infuocata e con questa nuova espansione avremo finalmente l’occasione di giocarli e di approfondirne la lore che, fino ad oggi, era abbastanza vaga.
Oltre alle sopraelencate modifiche, con l’avvicinarsi dell’uscita Legion verranno introdotte diverse novità, come il nuovo guardaroba (già disponibile), che permetterà a tutti di personalizzare ancora meglio il proprio personaggio, e il nuovo sistema delle professioni.

World of Warcraft Legion

Verso la semplificazione o il bilanciamento?

Un’altra importante novità di Legion è l’artefatto, un’arma che sostituisce quelle classiche che si ottenevano nei dungeon e nei raid. Ma come funziona? L’artefatto è un’arma leggendaria che, come il nostro personaggio, è dotata di livelli e di abilità. Per amplificarne la potenza avremo bisogno di una speciale forgia dedicata proprio al potenziamento di questi oggetti.World of Warcraft Legion
Esiste un artefatto per ogni specializzazione delle classi presenti in gioco ed ognuno può essere utilizzato esclusivamente da una specializzazione. Praticamente Blizzard ha standardizzato le specializzazioni, se prima potevate giocare il Death Knight specializzato Gelo con una spada a due mani, adesso sarete obbligati ad usare le doppie spade artefatto. World of Warcraft era effettivamente uno dei pochi giochi rimasti in cui era possibile scegliere quale arma utilizzare con una determinata classe o specializzazione, ma con queste modifiche non sarà molto diverso da Blade & Soul e Black Desert, dove la scelta dell’equipaggiamento è piuttosto risicata. Secondo quanto affermato da Blizzard questa modifica fa parte di un piano per permettere agli sviluppatori di bilanciare meglio le classi, in modo che non vi sia un evidente differenza di potenza tra l’una e l’altra.
Un altro elemento che verrà semplificato è il PvP: saranno rimossi i cari vecchi equipaggiamenti specifici per questa modalità e con essi anche i Punti Onore e Conquista. Al loro posto è stato implementato un livello esclusivo per il PvP, ogni arena e battleground conferirà un certo quantitativo di esperienza per salire di grado. Il level cap è fissato a 50, ma una volta arrivati in vetta avremo la possibilità di scegliere se ricominciare tutto da zero con il sistema di Prestigio: ad ogni grado di Prestigio sono fissate delle ricompense, come cavalcature, pet e altri oggetti esclusivi. Inoltre questo livello permette di accedere in totale a 15 talenti dedicati interamente PvP, questi ultimi potranno essere scelti ogni 10 livelli. Tutto questo è stato fatto per rendere le arene e i battleground più accessibili e bilanciati, dato che non ci sarà nessun tipo di equipaggiamento dedicato e inoltre le statistiche di ogni classe variano esclusivamente in base al livello degli oggetti equipaggiati. Un piccolo incremento arriverà solo oltre il livello 700, da questo traguardo in poi le nostre statistiche incrementeranno dello 0,1% ogni 10 livelli. Nel complesso, con l’equipaggiamento migliore del gioco sarà possibile ottenere 1-2 punti percentuali in più rispetto alle statistiche base, cosa da poco per la maggior parte dei giocatori, ma comunque importanti per chi invece vuole dedicarsi interamente a questo genere di attività.

World of Warcraft Legion

Azeroth come non l’avete mai vista prima

Nella nuova espansione di World of Warcraft non sono presenti solo nuovi contenuti, bensì anche un ringiovanimento dell’engine e dell’impianto grafico. Non vi aspettate chissà quali stravolgimenti, il gioco ha già dodici anni sul groppone, però dei miglioramenti ci sono e sono anche evidenti. Se avete un computer abbastanza performante, potrete attivare l’anti-aliasing, il multisample, l’MSAA, il post process AA e la scala di rendering al 200% per averlo in 4K. Inoltre è stato migliorato anche il reparto effettistica, infatti l’acqua, l’illuminazione e gli effetti particellari brillano quasi di luce nuova.
Insomma, Blizzard si è messa sotto per integrare le moderne tecnologie grafiche nel suo mastodontico MMORPG ed il risultato non è niente male.

World of Warcraft Legion

Commento

Tutte le modifiche che Blizzard sta apportando a World of Warcraft con Legion permetteranno a tutti, sia i nuovi che i vecchi giocatori, di trovare nuovi contenuti interessanti. Inoltre, che facciate o meno parte della vecchia guardia, sentirete di nuovo il brivido della scoperta. Purtroppo al momento è difficile dire se queste modifiche gioveranno effettivamente al gioco o, al contrario, decreteranno il fallimento dell’espansione. Da quanto abbiamo avuto occasione di provare fino ad ora, Legion ci è sembrato un contenuto che punta a raccogliere nuove leve, addolcendo l’esperienza generale e rendendola adatta anche a coloro che hanno meno ore da spendere in un MMORPG. Ciononostante non c’è troppo da preoccuparsi, il pupillo di Blizzard a 12 anni dall’uscita sa ancora dare soddisfazioni, sia in ambito PvE che PvP.