La next gen si apre a colpi di super robottoni, ecco a voi le nostre impressioni sulla nuova IP.

Titanfall si è mostrato al pubblico con una Beta il 14 Febbraio. Nel gioco erano presenti 2 delle 14 mappe che saranno poi presenti nella release, Fracture ed Angel City, ed erano giocabili tre differenti modalità, Attrition, Last Titan Standing e Hardpoint Domination.

Data di uscita 13 Marzo 2014
Genere FPS
Modalità di gioco Multiplayer
Piattaforme PC – Xbox 360 – Xbox One
Sviluppato da Respawn Entertainment
Distribuito da Electronic Arts
Versione testata PC
titanfall-cover

Titanfall si è contraddistinto per il gameplay unico ed ammaliante. Potremo impersonare dei Piloti che hanno a disposizione una serie di mosse Parkour, assieme ad un jetpack che gli permetterà di effettuare grandi salti per schivare più agevolmente gli attacchi nemici o raggiungere i tetti dei palazzi. La caratteristica fondamentale, dalla quale deriva il nome del gioco, rimangono tuttavia i Titan, Mech giganti equipaggiati con armi pesanti, scudi e IA in grado di gestirli quando questi non vengono pilotati.

titanfall-screen1

Gameplay

Appena entrati in gioco, verremo catapultati all’interno di un tutorial che ci insegnerà come padroneggiare al meglio la mobilità del nostro pilota e come gestire il Titan. Come abbiamo detto prima, Titanfall si contraddistingue dagli altri FPS soprattutto grazie all’azzeccata combinazione tra Piloti e Titan: i primi dispongono di una elevata agilità e mobilità, affiancate da una buona potenza di fuoco, mentre i secondi hanno dalla loro la elevata potenza di fuoco, resistenza ed una mobilità molto inferiore rispetto a quella dei Piloti.

titanfall-screen2

I Piloti riescono ad essere efficaci contro i Titan, grazie all’aiuto di armi apposite (Armi Anti-Titan) e al Rodeo. Il Rodeo consiste nella possibilità di salire sopra ai Titan avversari per danneggiare direttamente l’integrità strutturale senza dover prima abbattere lo scudo. Sarà possibile replicare questa azione sui Titan alleati per avere cosi una postazione coperta e ed evitare che i Piloti avversari ingaggino a loro volta un rodeo.

I Piloti dispongono di 3 classi standard: il Rifleman, l’Assassin e il CQB. Il Rifleman è caratterizzato dall’assault rifle, l’Assassin utilizza la Smart-Pistol ed il CQB lo shotgun. Oltre alle classi standard, è possibile inoltre sbloccare 3 classi personalizzabili. Lo schema del funzionamento è molto simile a quello presente in altri FPS famosi: avremo la facoltà di scegliere l’arma primaria tra diverse tipologie di armi (Smart-Pistol, Assault Rifle, SMG, ecc…) e personalizzarla con vari gadget (Silenziatore, Stabilizzatore e cosi via), mentre non sarà permesso modificare a piacimento l’aspetto del Pilota, dato che questo dipenderà dall’arma primaria scelta e dalla Fazione nella quale ci troviamo.

titanfall-screen3

Si può personalizzare anche l’arma secondaria, le armi d’ordinanza (Granate a Frammentazione o Granate Arc) e l’abilità tattica, quest’ultima può essere scelta tra varie possibilità: nella Beta erano disponibili 2 abilità tattiche, il Cloak che consente di divenire quasi invisibili alla vista dei nemici, oppure lo Stim che permette di incrementare la velocità di movimento e recupero della vita del Pilota. Le armi Anti-Titan erano 2: il Sidewinder, lancia una raffica serrata di piccoli missili che è possibile utilizzare anche sulla fanteria, e l’Archer Heavy Rocket, che spara un missile che infligge ingenti danni esclusivamente ai Titan avversari. Infine è possibile scegliere i Kit (Kit 1 e Kit 2) che avremo a disposizione durante i match. Il Kit 1 comprende pacchetti espansivi che incrementano la durata, gli effetti o la quantità di granate che il Pilota potrà trasportare. Mentre il Kit 2 include diverse abilità aggiuntive di generica utilità: individuare gli NPC avversari nelle vicinanze o incrementare la durata della cupola scudo che si crea all’atterraggio del Titan.

I Titan possono essere chiamati sul campo dopo un intervallo di tempo che dipende dalla quantità di punti totalizzati tramite l’uccisione di giocatori, Titan e NPC nemici. E’ possibile modificare il proprio Titan a nostro piacimento ed anche in base al proprio stile di gioco, tramite la modifica delle armi o del Modello. Qualora non si stia pilotando il Titan, sarà possibile attivarne l’IA e deciderne l’approccio che questa dovrà adottare, tra Offensivo e Difensivo. Anche i Titan, come i Piloti, hanno a disposizione 3 classi base: Assault, Tank e Artillery. E’ stato utilizzato il medesimo Modello per tutte le classi presenti nella Beta e sostanzialmente si distinguono per le differenti armi che utilizzano: l’Assault utilizza una mitragliatrice pesante capace di mettere sotto pressione gli avversari, il Tank utilizza un cannone da 40mm in grado di infliggere ingenti danni, però con un rateo di fuoco molto inferiore all’Assault, ed infine l’Artillery che dispone di un lanciamissili in grado di sparare ben 4 missili contemporaneamente ed abbattere rapidamente i Titan avversari.

titanfall-screen4

I Titan dispongono di una Tactical Ability a se stante rispetto a quella dei Piloti, che è possibile scegliere tra: il Vortex Shield che blocca ed imprigiona qualsiasi proiettile nemico diretto alla parte anteriore del Titan, per poi poterli rispedire al mittente, oppure l’Electric Smoke, crea una nuvola di fumo elettrico alla base del Titan che colpisce sia i Piloti, qualora si trovino sopra di esso per ingaggiare un Rodeo, che i Titan avversari. Questi contano anche su un arma d’emergenza a scelta, nello slot Ordnance. Permette di lanciare dei missili che possono danneggiare o eliminare il nemico, una volta utilizzata questa necessiterà di tempo prima di poter essere utilizzata nuovamente. Infine ci sono i Kit dedicati ai Titan, che hanno il medesimo funzionamento di quelli per Piloti.
Sia i Piloti che i Titan hanno a disposizione il sistema delle “Burn Cards“. Un sistema che permette di ottenere armi potenziate, abilità o bonus. L’Intelligenza Artificiale non è in linea con gli altri settori del gioco. Gli NPC comandati dalla IA risultano essere molto semplici da uccidere e non rappresentano un reale ostacolo alla vittoria, ma sono altresì utili ad accumulare punti e ridurre il Cooldown per la disponibilità del Titan. Le Mappe sono state evidentemente progettate per equilibrare maggiormente lo scontro tra Piloti e Titan. Le due mappe si differenziano tra di loro per la struttura e l’ambientazione: la prima, Angel City, gode di una ambientazione densa di strutture dove gli scontri risultano molto frenetici e ravvicinati, la seconda, Fracture, dispone di una ambientazione più aperta all’utilizzo delle armi a distanza (come il fucile di precisione). Per quanto riguarda le 3 modalità presenti nella Beta: nella modalità Attrition, simile al classico Team Death Match, la nostra squadra dovrà totalizzare, entro i 10 minuti, il maggior numero di Attrition Points oppure il totale massimo di 250 Punti, mediante l’uccisione dei Piloti, Titan e NPC avversari. Invece nella modalità Hardpoint Domination, che richiama molto la modalità Dominion, si deve riuscire a conquistare e tenere sotto controllo, 3 punti neutrali per ottenere i punti necessari a vincere la partita (400 Punti) entro il tempo prestabilito di 15 minuti.

titanfall-screen5

La modalità Last Titan Standing, un derivato di Last Man Standing, impone l’utilizzo dei Titan a tutti i giocatori, fin quando questo non viene distrutto. La squadra che riuscirà a distruggere quelli avversari, non necessariamente anche i Piloti, vincerà il Round. Per concludere una delle squadra deve riuscire a vincere 4 Rounds, di massimo 4 minuti ognuno.

Nel gioco sono presenti diverse fazioni, suddivise in due schieramenti: la Interstellar Manufacturing Corporation (conosciuta con l’abbreviazione “IMC” o formalmente chiamata “Hammond Engineering” è una delle due fazioni giocabili), la Hammond Robotics (Alleata con la IMC), la Frontier Militia (chiamata semplicemente “Militia”, è la seconda delle fazioni giocabili) ed infine la Marauder Corps (chiamata con l’abbreviazione di “M-COR” è alleata con la Militia). La prima, IMC, rappresenta l’unione di un ammasso di conglomerati che hanno come base la Terra e come obbiettivo l’accumulare risorse prendendole dalle colonie su altri pianeti. La seconda è la maggiore produttrice delle tecnologie utilizzate sul campo di battaglia dalla IMC. La penultima, Militia, è composta da un insieme di brigate, a loro volta composte da: coloni, banditi, mercenari e pirati, che si sono uniti per combattere e difendere le colonie dalle aggressioni della IMC, ogni brigata è assegnata ad un territorio da difendere. L’ultima, la M-COR, è una delle brigate della Militia che si occupa esclusivamente di difendere le colonie dagli attacchi delle forze della IMC.

titanfall-screen6

Grafica

Per quanto riguarda l’impatto grafico, questa Beta di Titanfall presenta texture altalenanti, alcune buone altre meno. Tuttavia gli sviluppatori hanno assicurato che nel prodotto finale verranno implementate le texture HD, quindi con una maggiore risoluzione. Il gioco si presenta comunque fresco e godibile, anche per i più meticolosi. Come la maggior parte delle Beta presenta differenti difetti, grafici e non, che speriamo vengano risolti da Respawn Entertainment.

titanfall-screen7

Commento

Il gioco si è presentato molto bene, anche se la scarsità di armi e le texture incomplete presenti nella beta non hanno permesso farci un’idea chiara di questo titolo. Il sonoro, non trattato nell’anteprima, presenta ancora alcune mancanze, come l’assenza di eco degli spari negli spazi ristretti, che non permettono di argomentare questo particolare che, ci auguriamo, sia rivisto e sistemato per la versione finale del gioco. Invece, per quanto riguarda la Grafica, come già detto nell’anteprima, Respawn Entertainment includerà un pacchetto di Texture HD che incrementerà la qualità grafica globale. Tutto quello che non è stato trattato in questa anteprima, quindi, lo potrete trovare nella futura recensione che verrà fatta di Titanfall.
Per concludere, non possiamo che elogiare Respawn Entertainment per le novità apportate al gameplay, che hanno portato una ventata fresca in un genere che da tempo presentava sempre le medesime features.

Condividi
Articolo precedenteAnteprima Battlefield 4
Articolo successivoRecensione Torchlight
Nato nel '92 e cresciuto a forza di FPS e GDR, oggi è un PCista convinto esperto di Sparatutto, Platform, MMO e RPG. Appassionato tanto ai videogiochi quanto all'informatica, Kley gestisce ogni aspetto tecnico di Gamesquare.it e scrive articoli su hardware e videogiochi. Il gioco che ha amato di più è Lineage 2, ma oggi sbava al solo vedere StarCraft 2 e Ori and the Blind Forest...attenti alla saliva che cola!