Resident Evil è tornato sotto una nuova veste e promette di spaventare nuovi fan, la demo parte col piede giusto?

Data di uscita 24 gennaio 2017
Genere Survival Horror
Modalità di gioco Singleplayer
Piattaforme PS4
Sviluppato da Capcom
Distribuito da Capcom
Versione testata PS4

Los Angeles, E3, ad un certo punto sul palco della conferenza Sony passano le immagini di un gioco misterioso dalle tinte horror; un telefono che squilla, una torcia che fende l’oscurità, una vecchia casa insozzata dal putridume e da altri liquidi non ben definiti. Poi appare il titolo sul mega schermo, Resident Evil VII, e l’annuncio di una demo per PS4; ovviamente non abbiamo perso tempo ed abbiamo spulciato la prova gratuita da cima a fondo, eccovi le nostre impressioni.

Resident Evil 7 12

La prima grossa novità è chiara come la luce del giorno, Resident Evil VII sarà un gioco in prima persona, andando in controtendenza alla serie ed abbracciando alcuni spin off che alcuni possessori di PSone ricorderanno (i Gun Survivor), ma l’approccio appare completamente diverso; Capcom si è ispirata agli ultimi titoli horror di successo, Outlast ed il compianto P.T. su tutti. E’ una scelta che potrebbe tradire quei fan di utenti storici, che si consoleranno probabilmente con il remake del secondo capitolo.

Anche se una parte del nostro cuore è legata alla trilogia storica degli anni ’90 siamo abbastanza certi che la scelta operata da Capcom ripagherà. Al momento il mondo ha potuto provare solo una demo e già i video su YouTube sono iniziati a spuntare video come funghi: quindi proprio da Outlast gli sviluppatori hanno appreso il modo con cui coinvolgere nuovi utenti.

Resident Evil 7 9

Quella casa nel bosco

Non a caso abbiamo utilizzato il titolo di un film per questa anteprima, Capcom sembra essersi ispirata anche a lungometraggi storici, come “La Casa” o “Non aprite quella porta”, l’atmosfera è quella giusta ed abbiamo davvero apprezzato il lavoro fatto, con la curiosità di scoprire cosa troveremo nel titolo completo.
Ma qual è il contenuto di questa demo? Ci sveglieremo in una stanza buia di una casa misteriosa con lo scopo di fuggire, imbattendoci anche in alcuni enigmi. Non molti tra l’altro hanno capito che questo “teaser” si intreccia con “Kitchen”, una demo per PlayStation VR sviluppata sempre da Capcom, che è stata utilizzata per mostrare le potenzialità del nuovo visore a realtà virtuale. La continuità dell’esperienza è apprezzabile attraverso la visione di una cassetta che troveremo nascosta all’interno della casa in cui muoveremo i nostri passi, gli eventi registrati fungeranno infatti da premessa per Kitchen e ci daranno alcune informazioni in merito alla nostra situazione. Gli sviluppatori hanno esplorato nuovi modi per permettere la risoluzioni degli enigmi, ad esempio aprendo un cassetto nel flashback lo troveremo sbloccato anche nell’altro corso temporale, inoltre varieranno alcuni piccoli dettagli. Capcom ha davvero riposto molta cura in questa demo, speriamo che queste buone premesse caratterizzino anche il prodotto finito.

The Beginning Hour (questo il nome del teaser) sembra essersi ispirato a P.T. per la struttura degli enigmi, alcuni talmente complessi e contorti da canalizzare le attenzioni della community. Mentre stiamo scrivendo (chi ha giocato capirà) il mondo non ha ancora trovato l’utilizzo per il dito del manichino, un oggetto rinvenibile durante la demo. Inoltre Capcom ha rincarato la dose di mistero, affermando che esiste più di un finale, tra cui un “happy ending” (senza spoilerare).

Resident Evil 7 2

Sotto lo sporco

Anche se graficamente sarebbe presto per esprimere un giudizio la demo di Resident Evil 7 sembra dividersi tra alti, la location soprattutto, e bassi, in particolare i modelli dei personaggi, che non ci hanno convinto pienamente, probabilmente a causa di uno sviluppo lungo con un motore grafico non molto recente. In questi casi il buio aiuta a coprire le magagne.

Commento

Resta da capire come si intrecceranno gli eventi del settimo episodio, che sembrano tendere quasi al mistico, all’universo di Resident Evil, da sempre caratterizzato da un universo basato su laboratori, BOW ed esperimenti su cavie umane (è già noto comunque che gli eventi della demo non saranno presenti nel titolo completo). Quel che è certo è che Capcom non ha più reti di sicurezza, un’altra mazzata in stile Resident Evil 6 ed il vero terrore lo proveranno loro.