Data di uscita 16 agosto 2016
Genere top-down shooter
Modalità di gioco Multiplayer, Singleplayer
Piattaforme PC, PlayStation 4
Sviluppato da Retro Dreamer
Distribuito da Retro Dreamer
Versione testata PC
Cover

Negli ultimi anni titoli come Enter the Gungeon e The Binding of Isaac hanno portato in auge il genere dei rougue-like, facendo scoprire al grande pubblico la proceduralità (croce e delizia del parco videoludico di oggi) di “dungeons” sempre più articolati e complessi, ma oggi al di là dei grandi nomi come quelli citati vogliamo parlarvi di Monsters & Monocles, gioco che prova a calcare le orme dei primi senza ahimè riuscirci del tutto. Sarà il solito “me too, me too” o avrà portato delle novità all’interno del genere?

Monsters-and-Monocles-34

Non aprite quel vaso

Monsters & Monocles è un frenetico e pixelloso top-down shooter sviluppato dai Retro Dreamer, se non lo conoscete vi basti sapere che lo studio ha da sempre prodotto giochi per mobile, ma adesso con questo nuovo progetto vuole gettarsi in quello che è il mercato indie su PC e in futuro su console. Iniziamo col dire che l’ambientazione e la “trama” sulle quali il titolo poggia le proprie basi sembrano fin da subito far sperare bene, infatti tutto ha inizio quando un bel giorno uno scienziato apre una sorta di vaso di pandora che libera in tutto il mondo innumerevoli mostruosità, i nemici che troveremo all’interno dei vari livelli prodotti di volta in volta in modo procedurale. Per contrastare tale minaccia potremo impersonare da soli o in compagnia dei nostri amici (il titolo supporta la coop locale ed online) 4 eroi dallo stile ottocentesco che si spostano all’interno di un dirigibile.

Di sicuro i Retro Dreamer hanno voluto dare alla loro opera un incipit un po’ più curato di molti altri, ma Monsters & Monocles probabilmente risente dell’inesperienza della software house nello sviluppare arcade games che riescano a suscitare all’interno del giocatore quel senso di sfida perenne che accompagna lo svolgersi dei livelli. Di fatti l’asset del gioco è quello di avanzare all’interno di queste macro aree ripulendoli dai nemici, trovando oggetti, segreti e svolgendo delle missioni secondarie per poi sconfiggere, dopo esserci attrezzati in uno shop, un boss finale, ma il tutto sembra quasi farsi da solo senza che i nemici ci diano troppa noia.

Uno dei problemi maggiori è il fatto che i mostri spesso si incastrino con gli oggetti dello scenario rendendo la loro morte inevitabile, inoltre al giocatore vengono perdonati fin troppi errori grazie alle tante ricariche di HP disseminate, che non fanno quasi mai diminuire le 3 vite a disposizione. Si potrebbe spezzare una lancia in favore della grande moltitudine di armi che i nostri eroi possono utilizzare, se non fosse che queste il più delle volte ci sono sembrate poco precise, sintomo di un sistema di shooting con qualche lacuna.

Monsters-and-Monacles-level2

Un altro Early Access

Quando Steam introdusse la possibilità di pubblicare giochi in accesso anticipato si gridò al miracolo pensando alle potenzialità che un prodotto non completo potesse esprimere grazie al supporto degli stessi giocatori, ma presto questo strumento venne trasformato dalla furbizia di software house poco interessate ad uno sviluppo condiviso e più propense a ricavare quattrini facili da prodotti nati per morire incompiuti. Monsters & Monocles è anch’esso uno dei tanti Early Access usciti nell’ultimo periodo, con questo non vogliamo affermare che i Retro Dreamer vogliano lasciare incompiuta la loro opera, vista la recente uscita, ma che anch’essa come tante altre manifesta alcuni sintomi tipici dei giochi che aderiscono a questo modello commerciale. Infatti la prima cosa che salta all’occhio è il prezzo con il quale il prodotto viene proposto, ben 14,99 euro, considerando i difetti che abbiamo visto prima, il fatto che attualmente il gioco dispone soltanto di tre mappe (Mansion, Tomb e City) e che sul mercato per molto meno si riescano a portare a casa titoli di maggior caratura, gli sviluppatori non sembrano voler invitare i giocatori a provare il loro progetto.

monsters and monocles-5

Commento

Monsters & Monocles pur essendo un prodotto incompleto non ci è sembrato un buon acquisto da consigliarvi, almeno per il momento. Infatti la pochezza dei contenuti e le lacune intraviste lo fanno assomigliare ai soliti Early Access sviluppati sull’onda del successo di titoli più blasonati. Di certo non escludiamo che i Retro Dreamer possano aggiustare il tiro magari con un taglio di prezzo e con nuove aggiunte, ma per adesso c’è tanto su cui lavorare.