Everspace si propone come un nuovo sparatutto spaziale con elementi rogue-like, un mix tra esplorazione e combattimenti che vi accompagneranno lungo una misteriosa campagna in singolo.

Data di uscita 14 set 2016
Genere Azione, Indie
Modalità di gioco Singleplayer
Piattaforme PC
Sviluppato da ROCKFISH Games
Distribuito da ROCKFISH Games
Versione testata PC
Cover

Ormai da qualche anno stiamo assistendo ad una lenta quanto sorprendente rinascita del tema spaziale, con vari titoli già disponibili che si differenziano per le loro peculiarità in campo simulativo, vedi Elite Dangerous, o esplorativo, con il tanto chiacchierato No Man’s Sky. Due grandi esponenti che sicuramente ispirano la creatività dei piccoli e grandi team di sviluppo, che possono sfruttare al meglio la visione di un universo sconfinato e ricco di possibilità.

Abbiamo avuto modo di provare Everspace, un Early Access sviluppato da ROCKFISH Games, piccolo team composto da dieci persone, grazie ad una fruttuosa campagna Kickstarter.

Il gioco si presenta come uno sparatutto spaziale con elementi rogue-like. Al contrario di altri esponenti del suo genere, Everspace è basato su missioni in single player unite da una trama non ancora inserita in questa prima build (disponibile attualmente solo su Steam e GOG). Non conosciamo l’origine del protagonista, ma dopo esserci improvvisamente svegliati in una navetta spaziale, una voce ci ordina di raggiungere un settore ben preciso dell’universo; il viaggio inizia quindi con un alone di mistero che durante le nostre ore di gioco non è stato ancora svelato.

everspace-anteprima

Ritenta e sarai più fortunato

Come abbiamo accennato Everspace ha diversi elementi da rogue-like, infatti dopo la morte del personaggio, che al momento coincide solamente con la distruzione della nostra navetta, si perderanno tutti gli oggetti raccolti durante l’esplorazione e si ricomincerà la run dal primo “settore” dell’universo. Fortunatamente gli eventuali upgrade scoperti e i crediti recuperati rimarranno a nostra disposizione e si potranno utilizzare all’interno di un hangar prima di iniziare la nuova partita. Questa meccanica permette di riaffrontare il settore esplorato con più facilità, potendo potenziare gli scudi o le difese della navicella, migliorare la potenza di fuoco o ancora sbloccare nuove everspace-anteprimatecnologie relative alll’analisi e alla ricerca di materiali prima inaccessibili.

Gli spostamenti nei vari settori dello spazio sono ben visibili attraverso una mappa che mostra come quest’ultimi siano collegati tra di loro. Generalmente ogni settore è formato da almeno una decina di “sistemi solari” selezionabili dal giocatore; entrati in un sistema potremo esplorarlo, cercare risorse e carburante, affrontare eventuali navi nemiche e
commerciare con le grandi stazioni spaziali che sostano nello spazio. In quest’ultimo caso everspace-anteprimaattualmente possiamo limitarci solo a scambiare crediti per ottenere carburante o riparazioni per la nostra astronave, ma abbiamo notato la presenza di altre navette aliene che, in caso di attacco nemico, si schierano contro i predoni per difendere le risorse della stazione. Anche noi possiamo unirci alla battaglia a difendere le risorse, speriamo che questa componente possa essere meglio sviluppata quando sarà inserita una storyline, magari con combattimenti tra fazioni diverse.

Terminato il nostro giro esplorativo possiamo spostarci in un nuovo sistema, per far questo bisogna individuare un indicatore verde che ci permette di fare un salto spaziale a ipervelocità. Il segnalatore a volte sarà facilmente individuabile fin da subito, altre volte invece dovremo hackerare o comunque trovare le giuste coordinate, tramite le antenne delle stazioni spaziali o nelle vecchie navi abbandonate alla deriva.

everspace

Tra esplorazione e combattimento

Ogni nuovo sistema o settore è creato in maniera procedurale, ragionando in quest’ottica potremo essere molto fortunati trovando sin dall’inizio sistemi popolati da molte risorse e asteroidi, o molto sfortunati incontrando scarsità di rifornimenti e soprattutto navi nemiche a volte molto corazzate. Di fronte al nemico non vi è possibilità di fuga, potremo riuscire per qualche secondo a sfuggire ai loro attacchi tramite manovre evasive, ma prima o poi il carburante everspace-anteprimao lo scudo finirà. Quindi non ci resterà che affrontarli in scontri che culmineranno con la nostra morte o con la dipartita dei nostri avversari, che rilasceranno del loot alla loro morte.

L’universo di Everspace è ben diverso da quello visto in altri giochi del suo genere, non avremo infiniti pianeti da esplorare (in realtà non possiamo esplorarne nessuno), galassie sconfinate o mille parametri simulativi da tenere sotto controllo. Il modello di volo e spostamento nello
everspace-anteprimaspazio può essere gestito in terza persona o in prima, con la visuale all’interno dell’abitacolo. In entrambi i casi la navicella è abbastanza semplice da governare con un joypad (anche se non è escluso il futuro supporto di controller Hotas). Anche le fasi di combattimento sono molto arcade e frenetiche: si può agganciare la navicella ostile e sparare con diversi tipi di munizioni sia laser che missili, i primi faranno breccia nello scudo mentre con i razzi abbatteremo il velivolo.

Questo indica come gli sviluppatori non siano alla ricerca di un’esperienza prettamente simulativa o esplorativa, ma confidano in una progressione che avvicina facilmente il gioco al genere survival. Infatti attualmente, senza una trama ben precisa, lo scopo del titolo si riduce alla semplice sopravvivenza, cercando di superare più settori possibili della mappa, ottenendo aggiornamenti e risorse che in questo sistema rogue-like permetteranno di facilitare il prosieguo dell’avventura.

everspace anteprima

Spazio ultima frontiera

Everspace ti lascia a bocca aperta, lo spazio probabilmente non è mai stato così bello, dall’aspetto impressionante con colori vivaci che vanno dall’azzurro al rosso, il tutto grazie all’ottima creatività degli sviluppatori e alle giuste scelte stilistiche supportate dalla potenza dell’Unreal Engine 4. Le fasce di asteroidi e i grandi pianeti donano un’atmosfera fantastica al titolo, molti asteroidi sono completamente distruttibili, con un sistema di fisica che sposta e ruota quest’ultimi quando li colpiamo. Anche i particellari e gli effetti di luce sono ben dosati, con la gestione dei laser e delle esplosioni molto credibile; la nostra prova su PC non ha riscontrato bug rilevanti, considerando che questa è una primissima build, sicuramente gli sviluppatori stanno facendo un ottimo lavoro dal punto di vista tecnico.

Con Everspace ROCKFISH Games ha in mente di realizzare una campagna in single player ambientata nello spazio, niente di colossale o troppo simulativo, ma un titolo che si distinguerà dalla massa grazie alla sua storia e alle peculiarità nel gameplay e del sistema di progressione. Attualmente senza una trama forte e la voluta mancanza del multiplayer, il gioco potrebbe rapidamente perdere interesse a causa della ripetitività del gameplay, ma per gli amanti del genere Everspace è sicuramente un’esperienza intergalattica da tenere sottocchio.