Attraverso un nuovo messaggio,  pubblicato direttamente tra le notizie del portale, Valve ha annunciato Steam Direct, un nuovo sistema di publishing diretto che sostituirà Greenlight a partire da questa primavera.
 Steam Direct  permetterà ad ogni sviluppatore, indipendentemente da ogni fattore, di pubblicare direttamente i propri titoli, senza la necessità di dover seguire la procedura di Greenlight, che rimosso all’arrivo di questo nuovo sistema. Valve ha deciso di rimuovere Greenlight, nonostante i suoi successi, poiché la struttura di quest’ultimo si sta dimostrando rigida e non al passo coi tempi.

L’idea che sta dietro Steam Direct è quella di ridurre i passi che portano alla pubblicazione di un gioco, rimuovendo maggiormente le barriere e mettendo gli sviluppatori a contatto diretto con gli utenti. Steam Direct darà libero accesso alla distribuzione in digitale per i giochi indie, a patto che vengano compilati dei moduli, così da certificare l’organizzazione del team o l’identità degli sviluppatori.

Tuttavia, per accedere a Steam Direct sarà necessario il pagamento di una sorta di tassa d’ingresso non ancora quantificata da Valve (da versare per ogni nuovo titolo che si intende distribuire), ma che potrebbe aggirarsi aggirarsi tra una quota minima di 100 dollari e una massima di 5000 stando ai primi feedback ricevuti da parte degli sviluppatori, anche se queste cifre sono degli estremi e non rappresentano nulla di concreto attualmente. La somma da versare per accedere è uno dei pochi obblighi per distribuire i propri titoli in via diretta su Steam e, successivamente, potrà essere recuperata.

L’intenzione di Valve, dunque, sembra essere quella di rendere sempre più rapida e diretta la pubblicazione di titoli indipendenti su Steam. Se volete, potete dare un’occhiata al messagio pubblicato da Valve andando qui.