Alcune curiosità sull’Agente 47 dal PAX Prime

Durante una chiacchierata con uno dei ragazzi di Multiplayer.it, gli sviluppatori di IO Interactive hanno rivelato delle curiosità interessanti sull’Agente 47, l’assassino protagonista della serie Hitman.

In origine il personaggio doveva dimostrare una quarantina d’anni ed ed essere stempiato, ma all’epoca non si disponeva di tecnologie per realizzare un render dei capelli convincente e gli sviluppatori hanno deciso di eliminare completamente la chioma.

Il codice a barre sul retro della nuca dell’Agente 47 ha una storia altrettanto rocambolesca. Pare infatti che agli esordi doveva rappresentare un tatuaggio necessario per l’infiltrazione in un manicomio che marchiava in questo modo i suoi occupanti. Poco prima del lancio, però, il team ha voluto includere il segno distintivo fin dagli esordi. Il significato del codice a barre è stato pensato più avanti, ciò ha provocato uno stravolgimento della trama.

IO Interactive ha inoltre rivelato che l’Agente 47 rimarrà il protagonista di eventuali prossimi capitoli della serie, la software house sta anche pensando di realizzare un prequel che narri le origini del protagonista.

Fonte: Multiplayer.it

Hitman Galleria 2