Star Wars è ormai entrato nell’immaginario collettivo, chiunque ha sentito parlare almeno una volta nella vita di questa incredibile saga che comprende non solo film ma anche romanzi, fumetti, telefilm e qualsiasi altro mezzo di intrattenimento possibile, andando a creare quello che è chiamato Universo Espanso. Un background dunque ricchissimo di contenuti dove di certo non poteva mancare una vastissima mole di videogiochi, che ci consente finalmente di rivivere interattivamente le appassionanti atmosfere dei film. Chi da bambino dopo aver visto Guerre Stellari non ha sognato di impugnare una spada laser, diventare un cavaliere Jedi o di prendere parte agli avvincenti combattimenti spaziali dei primi film? La strada per la “Galassia lontana lontana…” è quindi piena di giochi che nel bene e nel male hanno segnato l’infanzia di tutti noi e hanno contribuito ad alimentare l’Universo Espanso con sotto trame avvincenti e combattimenti appaganti. Siamo andati dunque a scavare tra una moltitudine di titoli proponendovi i cinque migliori videogiochi a tema starwarsiano; cinque opere che rappresentano non solo un’oasi felice per i seguaci della serie di George Lucas ma anche produzioni videoludiche di altissimo livello che avvicinano appassionati e non alle emozionanti avventure spaziali di Skylwalker e compagni.
Ma bando alle ciance, riscaldate i motori del Millennium Falcon e partiamo insieme per nuove avventure.

Star Wars Force Unleashed

Star Wars: Il potere della Forza

Star Wars: Il potere della forza rappresenta sicuramente una delle recenti migliori produzioni realizzate per l’Universo espanso di Guerre Stellari. Quando si sviluppa un gioco con una storia che va a intrecciarsi con quella di una saga considerata ormai sacra e indissolubile il rischio di creare un prodotto sacrilego e attirarsi l’odio di milioni di fan è dietro l’angolo. Il potere della Forza riesce invece nell’impresa di farsi apprezzare non solo dagli amanti degli action, ma anche e sopratutto dai seguaci della saga. Ambientato dopo le vicende del terzo film il gioco narra le peripezie di Starkiller, un giovane ragazzo che viene addestrato da Darth Vader come suo segreto apprendista Sith, e spiega le origini della Ribellione così come la conosciamo oggi. Si tratta, come abbiamo accennato poco fa, di un action in terza persona dove l’ottimo gameplay si unisce alle ambientazioni familiari della serie ottimamente rese dal motore di gioco. A stupire però in Star Wars: Il potere della Forza è sopratutto la sceneggiatura, semplice ma ben scritta, capace di arricchire ancor di più l’Universo Espanso soddisfacendo sicuramente la sete di conoscenza di milioni di appassionati.

Star wars battlefront II

Star Wars: Battlefront

Quando da ragazzini vedevamo un giovane Luke Skywalker distruggere la morte nera o i soldati imperiali annientare a suon di blaster le resistenze della ribellione il desiderio di partecipare a queste epiche battaglie galattiche cresceva sempre di più. Alla fine in Star Wars è presente non acaso la parola guerra nel titolo, una parola che rappresenta l’eterna disputa tra bene e male, la contrapposizione tra lato oscuro e il lato luminoso della forza, dissidi che portano alle “guerre stellari” combattute tra Impero e Ribellione. Nostalgia a parte, Star Wars: Battlefront è uno sparatutto ad arene dove le due classiche fazioni (Ribelli e Impero) si sfidano per il controllo della galassia. Sia nei primi due titoli della serie che nella recente versione per current-gen la formula non cambia ed è l’azione frenetica e la sensazione di trovarsi direttamente sul campo di battaglia a farla da padrone. Battlefront è rimasto nel cuore di molti videogiocatori proprio per questo, un gameplay semplice ma immediato che offre la possibilità non solo di combattere tra i ghiacciai di Hoth o le dune di Tatooine, ma anche di impersonare il nostro eroe preferito per sbaragliare interi eserciti nemici.

Star Wars jedi Knight Jedi Outcast

Star Wars Jedi Knight: Jedi Outcast

Prima dell’acquisto del brand Star Wars da parte della Walt Disney, e prima della progettazione e continuazione della saga, chi voleva scoprire come proseguivano le avventure di Luke Skywalker & co. poteva farlo giocando alla serie di videogames Jedi Knight. Jedi Outcast è ambientato infatti pochi anni dopo gli eventi dell’ultimo film della vecchia trilogia e racconta di Kyle Katarn (già protagonista nella serie Dark Forces) un Jedi rinnegato che per salvare la sua amata dalle oscure macchinazioni del signore dei Sith Desann decide di riprendere il suo addestramento da un Luke Skywalker ormai diventato maestro Jedi. Ma non c’è solo una storia ben raccontata in Jedi Outcast, sono infatti i duelli con la spada laser a penetrare a fondo nel cuore degli appassionati. I combattimenti con le lightsaber sono infatti il fiore all’occhiello della produzione e regalano momenti di divertimento puro ai videogiocatori con parate, salti, fendenti e schivate che rispondono in maniera reattiva e veritiera ai controlli di gioco. Con una trama affascinante, una grafica per l’epoca eccezionale e un gameplay action in terza persona ottimamente calibrato, Jedi Outcast riesce a collezionare una posizione d’onore nell’olimpo della saga di Guerre Stellari.

Star Wars Empire at War

Star Wars: L’Impero in guerra

Star Wars: L’Impero in guerra è un videogioco di strategia in tempo reale che permette al giocatore di rivivere lo scontro tra le due grandi fazioni della vecchia trilogia: Ribellione e Impero. Diversamente da Battlefront qui regna sovrana la strategia, importante sia per il dover pianificare i pianeti da conquistare o da difendere, sia nello scegliere sapientemente le forze armate da creare e mobilitare per rompere gli equilibri e vincere la guerra galattica. Il titolo vanta infatti una comoda mappa dove costruire e spostare le proprie truppe per preparare gli scontri in stile Total War, che avverranno sia sulla terra ferma che nello spazio, con battaglie galattiche davvero ben realizzate. Questo mix tra una strategica conquista della galassia e avvincenti battaglie in tempo reale è indubbiamente l’ingrediente principale che ci permette di considerare L’Impero in guerra, oltre che un ottimo videogioco di strategia, uno dei migliori titoli creati per l’universo di Guerre Stellari.

Star Wars Knights of the Old Republic

Star Wars: Knights of the Old Republic

Arriviamo dunque a quello che per molti appassionati rappresenta forse il punto più alto, qualitativamente parlando, dei prodotti videoludici dedicati della saga di Lucas. Star Wars: Knight of the Old Republic è un gioco di ruolo coinvolgente in perfetto stile Bioware: combattimenti a turni, creazione del proprio alter ego, trama e ambientazioni evocative e spettacolari. Il titolo si colloca narrativamente circa 4000 mila anni prima rispetto agli eventi accaduti nel primo film di Star Wars e parla delle vicende del signore dei Sith Revan, del Jedi Bastila e del malvagio Darth Malik. Come in ogni GDR che si rispetti è la narrativa a farla da padrone, in questo caso siamo di fronte a un vero e proprio capolavoro, con una storia avvincente e ricchissima di colpi di scena sopratutto nel finale che lascerà il giocatore piacevolmente sorpreso. Star Wars: Knight of the Old Republic non è solo probabilmente il miglior gioco a tema Star Wars che sia mai stato realizzato, ma anche uno dei migliori GDR di tutti i tempi apprezzato da tutti gli amanti del genere. Il titolo Bioware, con un comparto narrativo da urlo e un realizzazione generale eccelsa, riesce nella durissima impresa di espandere ancora di più un universo già vastissimo facendo impallidire a livello qualitativo perfino l’inimitabile vecchia trilogia.